Seat sparirà dal mercato? Il Gruppo VW dice di no, almeno fino al 2028 o 2029

Seat sparirà dal mercato? Il Gruppo VW dice di no, almeno fino al 2028 o 2029
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Volkswagen ha confermato di voler accelerare il processo di elettrificazione dei suoi modelli, compresi quelli appartenenti agli altri brand del Gruppo VW, ma in questo senso il futuro di Seat rimane un’incognita ancora non bene a fuoco. Da tempo girano voci che il marchio spagnolo potrebbe addirittura sparire, ma il CEO del gruppo smentisce.

Thomas Schafer è stato intervistato dal magazine inglese Autocar, e ai loro microfoni ha affermato che “Non uccideremo Seat. Dobbiamo solo decidere sul suo futuro. Stiamo ancora lavorando a un piano per Seat, va bene fino al 2028 o al 2029. È un marchio entry-level per i giovani clienti. Funziona bene in Europa, in particolare in Spagna, Regno Unito e Austria”.

Il vero problema riguarda il suo posizionamento all’interno del gruppo: Seat dovrebbe essere un marchio entry-level del gruppo, ma in questo senso c’è Skoda che sta macinando ottimi numeri, mentre al di sopra c’è il marchio Cupra, la vecchia divisione sportiva Seat che sta facendo altrettanto bene ed è già rivolta verso la mobilità elettrica del futuro.

Come ha poi aggiunto il CEO: “Cupra è il futuro di Seat. Cupra è la reinvenzione di Seat che va avanti. Cupra si muoverà molto più velocemente verso l’elettrificazione”. All’inteno della gamma Cupra c’è già la Born come veicolo elettrico, e nei prossimi anni ne arriveranno altri, invece Seat dovrà aspettare che il costo delle batterie si abbassi prima di pensare ad un’elettrificazione massiccia.

Dunque quale sarà il destino del marchio iberico? Secondo Schafer, una possibile via percorribile sarebbe quella di trasformare Seat in un brand dedicato alla mobilità urbana con veicoli ispirati al concept Seat Minimò presentata al Mobile World Congress 2019.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1