Se sei ubriaco, l'auto non parte: in Francia obbligatorio l'alcol test EAD a bordo

Se sei ubriaco, l'auto non parte: in Francia obbligatorio l'alcol test EAD a bordo
di

Stretta della Francia su chi fa uso di alcol e poi si mette alla guida di un veicolo: obbligatorio sulle auto l'etilotest anti-avviamento, che in caso di tasso alcolemico oltre il consentito non avvia il motore.

È l'ultima decisione del Ministro degli Interni Christophe Castaner, approvata in tutte le prefetture di Francia nelle ore scorse, che rende così obbligatorio l'etilotest EAD, un dispositivo che controlla in tempo reale il tasso dell'alcol nel sangue. Qualora questo sia superiore al consentito dalla legge, sarà impossibile avviare il motore del mezzo, costringendo così il conducente a una soluzione alternativa - o ad attendere il giusto tempo perché l'effetto degli alcolici ingeriti sia svanito.

Una soluzione che farà certamente discutere ma che mira a essere più efficace del semplice ritiro della patente, che in molti casi non evita alle persone di rimettersi alla guida. Il Ministro ha infatti proposto l'etilotest EAD come alternativa al ritiro del documento di guida, in seguito alle 123.926 sanzioni emanate nel 2017 in merito all'alcol alla guida - una vera emergenza.

Ma come funziona il dispositivo? Il conducente non deve fare altro che soffiare in un sensore collegato alla vettura, utile per l'appunto a rilevare il tasso di alcol nel corpo; qualora i valori siano sballati, un blocco elettronico non consente all'auto di accendersi. Un sistema già collaudato con successo in diversi dipartimenti francesi come Drme, Finistère, La Réunion, Loiret, Manche, Nord e Vendée e ora obbligatorio in tutta la nazione. Che sia necessario anche in Italia?

Quanto è interessante?
5