Scollega una Tesla in carica perché preoccupato che possa esplodere: è successo davvero

Scollega una Tesla in carica perché preoccupato che possa esplodere: è successo davvero
di

Nel corso degli ultimi due anni abbiamo assistito ad un vero e proprio boom inerente la vendita di vetture elettriche. In alcuni Paesi il market share delle macchine a batteria ha ampiamente superato quello dei modelli a benzina (la Norvegia guida), ma i proprietari di veicoli a zero emissioni si stanno trovando davanti a sfide inattese.

Da una parte ci sono gli atti di vandalismo generici di persone che non accettano questo tipo di cambiamento, dall'altra c'è il fenomeno del coal rolling tramite il quale i proprietari di pickup diesel producono enormi nuvole di fumo tossiche e disastrose per l'ambiente.

Ultimamente però è arrivato alla ribalta un altro comportamento assolutamente inaccettabile: le persone che staccano le auto elettriche dalle colonnine di ricarica con motivazioni assurde o semplicemente per fare un dispetto. Come potete notare voi stessi dall'immagine in fondo alla pagina, un "cittadino preoccupato" ha scollegato una Tesla Model 3 in carica perché in ansia circa la possibile esplosione della vettura:"sovraccaricare con questo caldo farà esplodere questa batteria."

Il messaggino applicato sopra il passaruota della EV non sembra esser stato scritto da una persona del tutto avversa alle auto elettriche in generale, ma a quanto pare è comunque vittima della disinformazione. In effetti le auto elettriche ad andare in autocombustione rappresentano un campione praticamente insignificante rispetto al totale del parco circolante. Secondo i dati condivisi dal produttore californiano assistiamo ad un incendio ogni 329 milioni di chilometri percorsi: il rischio di incendio ha una frequenza ampiamente minore rispetto alle vetture tradizionali. La National Fire Protection Association e il Dipartimento dei Trasporti statunitense hanno recentemente dichiarato che queste vanno incontro ad autocombustione ogni 30,5 milioni di chilometri circa.

Insomma, i casi davvero preoccupanti si contano sulle dita di una mano, e l'ultimo episodio avvenuto a livello globale ha avuto luogo nei Paesi Bassi, dove una Volkswagen ID.3 ha preso fuoco in modo apparentemente spontanteo. Di recente c'è invece stato un dietrofront sulle accuse ai danni di una Tesla Model Y: non è stata lei ad incendiare il garage, bensì l'opposto.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
3
Tesla Model 3Tesla Model 3