Sciopero generale 8 marzo: disagi in tutta Italia, mezzi pubblici fermi a Roma e Milano

Sciopero generale 8 marzo: disagi in tutta Italia, mezzi pubblici fermi a Roma e Milano
di

Venerdì 8 marzo 2019 sarà una giornata di disagi causa sciopero: le maggiori città italiane rischiano la paralisi con bus, metro e tram fermi, con gli asili che minacciano di fare lo stesso.

Si tratta di uno sciopero generale indetto da Slai Cobas, Cobas, Adl Cobas, Si Cobas, Cobas del Lavoro Privato, Usb, Usi, Cobas-Comitati di Base della Scuola, Anief per la scuola, Sgb, Cub. Ma quali sono i motivi della protesta? Fra questi l'opposizione alla violenza maschile sulle donne (sul posto di lavoro e non) e alla violenza di genere, oltre che alle politiche dell'attuale governo considerate "reazionarie, razziste e xenofobe".

Un'ondata di malcontento che appoggia l'appello del movimento Non Una Di Meno e che toccherà direttamente il Gruppo Fs, con treni che rischiano la paralisi dalla mezzanotte alle 21:00 dell'8 marzo. Disagi anche per Air Italy, i cui piloti hanno aderito allo sciopero dalle 11:00 alle 15:00, e Alitalia, dalle 10:00 alle 14:00.

A Roma ci saranno problemi sui mezzi Atac con proteste di 24 e 4 ore in ambito cittadino e periferico (Roma Tpl): bus, tram, metro e ferrovie Termini-Giardinetti, Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo garantiranno il servizio solo dall'inizio del turno alle 8:30 e poi dalle 17:00 alle 20:00. Nella capitale minacciano la chiusura anche diversi asili, che hanno già esposto cartelli di avviso.

Anche a Milano ci sarà una situazione precaria, con i mezzi dell'Atm fermi dalle 8:45 alle 15:00 e poi ancora dalle 18:00 fino alla fine del servizio. Attenzione anche sulle tratte Trenord, con treni regionali, suburbani, a lunga percorrenza e i collegamenti aeroportuali con l’aeroporto di Malpensa che potrebbero subire ritardi.

Quanto è interessante?
2