Salgono i prezzi di benzina e gasolio: Eni apre le danze dei rincari

Salgono i prezzi di benzina e gasolio: Eni apre le danze dei rincari
di

Avevamo chiuso il 2018 preventivando un aumento dei prezzi dei carburanti nel 2019, nonostante la recente discesa del petrolio, e i rincari non hanno atteso neppure due settimane per palesarsi. È Eni la prima compagnia a ritoccare benzina e gasolio, aumentando di 1 centesimo ogni litro.

Purtroppo l'Ente Nazionale Idrocarburi, spinto dagli annunciati tagli all'export di petrolio provenienti dall'Arabia Saudita, potrebbe essere soltanto l'apripista, altre compagnie potrebbero seguire l'esempio e rivedere al rialzo i prezzi alla pompa. Attualmente, i prezzi medi della benzina vanno da un minimo di 1,457 euro/litro del Veneto all'1,537 euro/litro del Molise, mentre il gasolio si acquista fra l'1,403 euro/litro delle Marche all'1,497 euro/litro del Trentino Alto Adige.

La media nazionale della verde si attesta attorno all'1,491 euro/litro (all'11 gennaio 2019 in calo dello 0,4%, ma questo trend potrebbe non durare come spiegato sopra), mentre il gasolio si acquista mediamente a 1,428 euro/litro, in calo dello 0,35%. Per puro spirito di completezza, vediamo anche le medie relative a GPL e Metano. Il primo carburante "alternativo" è attualmente in calo dell'1,79%, con prezzi medi in Italia dello 0,658, il secondo invece sembra essere in salita dello 0,3%, con prezzi medi pari a 1,009 da Nord a Sud (in Molise siamo a 0,929, in Trentino Alto Adige a 1,064).

Quanto è interessante?
7