Sale di nuovo il prezzo della benzina e del diesel: si torna a 1,84 euro/litro

Sale di nuovo il prezzo della benzina e del diesel: si torna a 1,84 euro/litro
di

Sembra non esserci davvero tregua per quegli italiani che usano benzina e gasolio per i loro spostamenti. Dopo il taglio delle accise, con il Governo Draghi che ha autorizzato carburanti meno costosi per 25 centesimi al litro, sembra che i prezzi stiano salendo di nuovo.

Subito dopo l'entrata in vigore del taglio delle accise, che sarà valido per trenta giorni, i prezzi di benzina e diesel sembravano essersi stabilizzati attorno a 1,70 euro/litro. Ora pesano le nuove quotazioni del Brent, che solo la scorsa settimana hanno permesso alla benzina di crescere di 6 centesimi al litro, al gasolio di 10 centesimi al litro. Il weekend si era poi chiuso con il Brent a 117 dollari, prezzo che ora starebbe condizionando i prezzi alla pompa della nuova settimana.

Secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, IP avrebbe aumentato di 3 centesimi al litro la benzina, di 4 centesimi il gasolio già da sabato scorso. Presso Tamoil i rincari arrivano addirittura a 6 e 8 centesimi al litro rispettivamente per benzina e diesel. La media dei prezzi alla pompa rilevata dall'Osservatorio Prezzi del Ministero dello Sviluppo Economico sarebbe a 1,840 euro/litro per la benzina self, 1,833 euro/litro per il diesel self. Con il GPL servito siamo a 0,852 euro/litro, mentre il metano servito è a 2,192 euro/kg.

Va anche peggio per le rilevazioni del Quotidiano Energia, con un prezzo medio della benzina a 1,842 euro/litro, +11 centesimi rispetto a venerdì scorso, con il diesel self a 1,833 euro/litro, +21 centesimi rispetto a venerdì. Nel frattempo già ci si chiede: cosa succederà quando le accise torneranno a regime? Ricordiamo che tasse e accise equivalgono a oltre il 50% del prezzo totale, per saperne di più: quanto costa realmente un litro di benzina?

FONTE: OPEN
Quanto è interessante?
1