Russia, la casa automobilistica sovietica Moskvich tornerà attiva a dicembre

Russia, la casa automobilistica sovietica Moskvich tornerà attiva a dicembre
di

La decisione di Renault di vendere la quota di maggioranza di AvtoVAZ, storica casa automobilistica russa responsabile della produzione delle Lada, ha portato ufficialmente al ritorno della sovietica Moskvich. Il suo lancio avverrà a dicembre proprio negli ex stabilimenti di Renault.

Ad annunciare questo storico “comeback” è il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin che, proprio nelle scorse ore, ha confermato i piani di rilancio del marchio sovietico, pensato per preservare i posti di lavoro dei cittadini che prima lavoravano per Renault/AvtoVAZ.

L’impianto verrà ribattezzato “Fabbrica automobilistica di Mosca Moskvich” e dovrebbe riuscire a produrre 600 auto entro fine 2022, di cui 200 elettriche. Per Mosca, con l’aiuto del Ministero dell'Industria e del Commercio il brand tornerà molto attivo e influente sul territorio russo; anzi, potrebbe persino diventare “il centro dell'industria dei veicoli elettrici”.

Lo stabilimento prevede poi l’aumento della velocità di produzione fino ad arrivare a 50.000 veicoli prodotti entro fine 2023, complici gli investimenti di Mosca per circa 81 milioni di dollari al cambio attuale. Attenzione però alle possibili lacune dei nuovi veicoli, dato che già a giugno si parlava di una crisi nella produzione di auto in Russia, con Lada private di ABS, airbag e aria condizionata, oltre che motori incapaci di soddisfare le normative odierne.

Spetterà lo stesso destino anche a Moskvich? Staremo a vedere.

FONTE: Reuters
Quanto è interessante?
1