Rivoluzione Toyota: la batteria del SUV bZ4X avrà il 90% di capacità dopo 10 anni

Rivoluzione Toyota: la batteria del SUV bZ4X avrà il 90% di capacità dopo 10 anni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nonostante la sua posizione ufficiale sia alquanto scettica nei confronti delle auto 100% elettriche, Toyota sta investendo cifre mostruose in batterie e i risultati dei suoi sforzi si vedranno molto presto sul mercato - magari a bordo della sua Toyota bZ4X.

Questo nuovo SUV Toyota bZ4X in arrivo nel 2022 non sarà un’auto elettrica come molte altre, il produttore ha infatti pre-annunciato che le sue batterie conserveranno il 90% della loro capacità iniziale in 10 anni di utilizzo. Una notizia alquanto clamorosa, visto che le attuali batterie al litio delle principali EV non possono certo aspirare a tanto. Solitamente i produttori che garantiscono le loro batterie per 7-8 anni lo fanno su una capacità di almeno il 70%, mantenere il 90% invece sarebbe un traguardo eccezionale che permetterebbe all’utente di conservare intatta anche quasi tutta l’autonomia.

Se all’acquisto la Toyota bZ4X offre 500 km di autonomia, dopo 10 anni - secondo i pian del marchio - ne avrà ancora 450. Attualmente il brand nipponico sta lavorando per far sì che le batterie delle sue C-HR/IZOA conservino almeno il 75-80% della loro capacità originaria in 10 anni, per poi saltare al 90% della bZ4X, pronta a montare una nuova generazione di accumulatori.

Ricordiamo a tal proposito che Toyota sta lavorando anche su batterie a stato solido per migliorare ulteriormente la tenuta di questi prodotti, che negli anni a venire saranno assolutamente centrali e di primaria importanza. Per ora non è chiaro come Toyota raggiungerà l’obiettivo del 90% di capacità in 10 anni ma probabilmente tutto dipenderà dalla chimica scelta e dalla gestione energetica del veicolo. Speriamo di saperne di più quanto prima.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1
Toyota bZ4XToyota bZ4XToyota bZ4X