Rivoluzione Renault: addio alla benzina in Cina, solo BEV

Rivoluzione Renault: addio alla benzina in Cina, solo BEV
di

Oltre a essere una potenza economica di primaria grandezza, la Cina è un Paese tecnologicamente molto avanzato, nonostante tutte le contraddizioni del caso. La nazione è avanti su molti fronti rispetto a USA ed Europa, anche sul fronte delle auto elettriche. Renault lo ha capito bene e ha deciso di eliminare le sue auto a benzina.

La Cina è a oggi il primo mercato elettrico del mondo, anche grazie a colossi come BYD, che presto potrebbe portare le sue vetture (o quantomeno le sue tecnologie) anche nel vecchio continente grazie a una nuova partnership BYD-Toyota. Nel frattempo le aziende occidentali cercano di allinearsi alle richieste, motivo per cui Renault ha deciso di tagliare tutti i modelli termici dalla sua line-up cinese.

Il brand francese ha annunciato lo stop alla produzione e alla vendita di auto a benzina, per focalizzarsi solo sui veicoli elettrici. Insieme a Jiangxi Jiangling Group Electric Vehicle (JMEV), Renault già oggi ha 4 modelli BEV a listino, questo però è solo l'inizio. Francois Provost, a capo delle operazioni cinesi del marchio, ha detto: "Renault apre un nuovo capitolo in Cina, costruiremo solo veicoli leggeri ed elettrici, le due categorie chiave della mobilità green del futuro." Simbolo di questa rivoluzione è di certo la recente Renault K-ZE, SUV compatto con batteria da 26,8 kWh venduto nel Paese asiatico dal 2019, quella che sarà la base della nuova Dacia Spring Electric che vedremo in Europa nel 2021.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1
Rivoluzione Renault: addio alla benzina in Cina, solo BEV