Rivoluzione GT World Challenge: gare eSport e reali nella stessa classifica

Rivoluzione GT World Challenge: gare eSport e reali nella stessa classifica
di

La contaminazione tra competizioni automobilistiche reali e gare eSport è sempre maggiore. Recentemente Liberty Media ha spinto molto il lato videoludico della Formula 1, ben più radicale la scelta di SRO per il GT World Challenge: nella prossima stagione i punti del campionato costruttori saranno ottenibili anche dalle gare virtuali.

Non è un caso che Fanatec sia diventato lo sponsor principale del noto campionato internazionale GT3. Il produttore di periferiche per simulazioni di guida (qui la nostra recensione del volante CSL Elite) metterà a disposizione i suoi prodotti negli eventi virtuali che si disputeranno durante il weekend di gara. I piloti eSport si sfideranno su Assetto Corsa Competizione, gioco ufficiale della serie. Ogni team nominerà un pilota ufficiale e i punti ottenuti nelle gare virtuali si sommeranno nella classifica costruttori a quelli conquistati nelle gare reali; la classifica piloti non sarà toccata dall'iniziativa.

Attualmente non è chiaro quanti punti si riceveranno dal lato eSport del campionato, tuttavia possiamo annunciare che per la prima volta un campionato costruttori potrà essere deciso da un videogioco. Brillante idea di marketing o follia? Il Fanatec GT World Challenge avrà cinque appuntamenti nel calendario 2021. Si parte ad aprile all'Autodromo di Monza, in estate si correrà la nota 24 Ore di Spa, mentre l'ultima gara, al Circuit de Barcelona-Catalunya, sarà ad ottobre.

Fanatec è sponsor principale anche di altre competizioni organizzate da SRO Motorsports Group, la più attesa è il GT2 European Series, categoria al suo debutto che vedrà la partecipazione di "mostri" come l'Audi R8 LMS GT2 da 640 CV e la futuristica KTM X-Bow GTX.

FONTE: GTPlanet
Quanto è interessante?
1