Il ritorno della Bugatti Baby II elettrica, pronta a scendere in pista

Il ritorno della Bugatti Baby II elettrica, pronta a scendere in pista
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Di vetture storiche firmate Bugatti ne conosciamo molte, anche tornando alle radici del produttore di Molsheim. Con un viaggio nel tempo a 60 anni fa troviamo la Bugatti Type 35 al GP Ice Race in Austria. Tra il 28 e il 30 gennaio, però, la Baby II è tornata in formato elettrico durante l’edizione moderna del GP Ice Race.

A costruire questa Bugatti Baby II EV è stato il team di Little Car Company in collaborazione con Bugatti: si tratta di una riproduzione con dimensioni pari al 75% dell’originale, completamente elettrica e capace di raggiungere una velocità massima di 68 km/h. Si tratta pertanto di un mezzo da esibizione, mostrato proprio nel contesto della iconica Ice Race austriaca nelle vesti della safety car.

Purtroppo non ci sono molti filmati della competizione alla luce della pandemia, che ha costretto a condurre la gara a Zell am See in Austria in quasi totale assenza di spettatori. L’evento, tra l’altro, è stato rinominato “ICEolated” per l’occasione – gioco di parole da “isolated”, ovvero “isolato”. La Bugatti Baby II EV è stata modificata poi con pneumatici chiodati, luci di emergenza e ulteriori accorgimenti per renderla adatta alla guida su ghiaccio.

Ad accompagnarla ci sono state vetture ad alte prestazioni come una Ferrari Testarossa, una Lamborghini Huracan EVO e la Aston Martin Bulldog, assieme addirittura alla Audi RSQ e-Tron del Rally Dakar e a Max Verstappen con la sua Red Bull F1! Insomma, c’è stato molto spettacolo in tale occasione, per i più giovani e per gli amanti delle auto d’epoca.

Nel mentre, c’è chi ha costruito una Bugatti Chiron nel cortile di casa.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1
Il ritorno della Bugatti Baby II elettrica, pronta a scendere in pista