INFORMAZIONI SCHEDA
di

Quando la Rimac C_Two (nomenclatura provvisoria) arriverà in strada rappresenterà una delle macchine stradali più potenti in assoluto con un output che andrà a sfiorare i 2.000 cavalli di potenza e una vettorizzazione della coppia su tutte e quattro le ruota che farebbero impallidire qualunque modello con motore a combustione interna.

Esatto, il bolide del produttore croato utilizzerà una combinazione di propulsori elettrici i quali lanceranno la hypercar da 0 a 100 km/h in meno di due secondi, le permetteranno di superare i 400 km/h e le apriranno le porte a prestazioni sul quarto di miglio sbalorditive.

Lo sviluppo al momento procede benissimo, in quanto gli ingegneri al lavoro sul progetto hanno già provato in strada vari prototipi e hanno raffinato la precisione aerodinamica della carrozzeria più volte all'interno di gallerie del vento.

Allo stadio attuale però ai prototipi non è ancora stata sbloccata tutta la potenza massimale, e infatti c'è ancora molto da fare in questo senso. L'esemplare del video in alto, mostratoci dal canale YouTube ufficiale di RimacAutomobili, eroga circa l'85-90 percento della potenza complessiva, ma riesce comunque a stupire gli osservatori.

Come potete notare voi stessi dalla clip, la macchina può completare il quarto di miglio in meno di 9 secondi con una velocità di uscita di 256 km/h, va da 0 a 96 km/h in meno di 2,5 secondi asfalta tranquillamente la più modesta ma comunque strepitosa Porsche Taycan Turbo S. Il CEO della compagnia però è tutt'altro che contento poiché, seppure in un altro test la C_Two sia passata da 0 a 96 km/h in 2,33 secondi, ha definito tale tempistica "piuttosto sottotono". In effetti Rimac punta ad un tempo di appena 1,85 secondi per ottenere la stessa velocità da fermo, ma siamo sicuri che una volta sbloccata tutta la sua esuberanza e messo a punto perfettamente il launch control (disattivato nel test in questione) l'obiettivo risulterà assolutamente fattibile.

La hypercar croata dovrà a breve competere con mostriciattoli del calibro della Aspark Owl, una appariscente hypercar elettrica giapponese appena messa in commercio, o con l'ambiziosissima Pininfarina Battista, che incarna un ulteriore bolide elettrico con quasi 2.000 cavalli di potenza. Non possiamo tralasciare poi l'assurda Lotus Evija, e in effetti nei prossimi mesi potremmo assistere ad un vero e proprio cambio di paradigma nel mondo delle quattro ruote altamente prestazionali.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1