Aveva rigato una Tesla Model 3: fermata la donna registrata dalla Modalità Sentinella

Aveva rigato una Tesla Model 3: fermata la donna registrata dalla Modalità Sentinella
di

Più volte su queste pagine abbiamo parlato delle potenzialità della Modalità Sentinella di Tesla, che ogni auto di nuova generazione dovrebbe avere. Oggi ci arriva un'altra dimostrazione di ciò: un vandalo registrato dalle telecamere di una Tesla Model 3 è stato fermato dalle autorità americane.

Stiamo parlando del video che vi abbiamo mostrato il 30 settembre scorso, con le telecamere di una Tesla Model 3 parcheggiata che avevano catturato chiaramente una donna intenta a rigarne la fiancata con le chiavi. Oggi quella storia ha un importante aggiornamento, con la Polizia di Broomfield, in Colorado, che ha fermato la donna in questione.

Si tratta della 57enne Maria Elena Gimeno, che si è consegnata di sua spontanea volontà dopo che il video era stato diffuso sul web. I social network si erano subito lanciati a caccia della donna insieme alla polizia, che effettivamente aveva ricevuto diverse segnalazioni. Evidentemente la donna, che ha percepito il movimento creatosi sul web, ha deciso di consegnarsi sperando magari in uno "sconto di pena".

Significa che la Modalità Sentinella ideata da Tesla, e lanciata sul mercato lo scorso febbraio, funziona davvero, può avere dei riscontri nel mondo reale, non serve soltanto a girare video che poi puntualmente finiscono sul web. La donna protagonista di questa storia non sapeva nulla del sistema di registrazione, che sfrutta tutte le telecamere a bordo della Tesla Model 3, probabilmente se l'avesse saputo non avrebbe compiuto il gesto, sistemi come questo dunque possono davvero funzionare da deterrente.

FONTE: Teslarati
Quanto è interessante?
3