Riempie di fumo nero un ciclista col pick-up e riprende tutto: è bufera sui social

Riempie di fumo nero un ciclista col pick-up e riprende tutto: è bufera sui social
di

Se seguite le nostre pagine con attenzione sapete già cos'è il fenomeno del Rolling Coal, praticato solitamente da grossi pick-up a gasolio che, sovralimentati, producono del fumo nero e denso. Negli USA è una sorta di hobby un po' arcaico, utilizzato di recente contro le povere Tesla. Ora si è raggiunta una nuova dimensione.

Evidentemente ai proprietari di questi inquinanti truck non bastava prendere di mira le pulite Tesla, odiate essenzialmente da tutte le community di pick-up negli USA e in Canada (i gruppi duri e puri eh, quelli che si radunano ogni settimana proprio per annerire il cielo con i loro fumi), ora nel mirino sono finiti anche i poveri ciclisti.

Negli USA sta facendo scalpore il video postato dal conducente di un pick-up che, non appena vede un ciclista a bordo strada, inizia a registrare un video e lo riempie di fumo nero. Il filmato ha iniziato a girare in maniera virale anche se l'originale è stato cancellato oppure messo privato, con varie community di ciclisti che hanno iniziato una campagna di boicottaggio. Verso chi? Un Custom Car Shop chiamato Turn 5 Fabrication, dove lavora un certo Kevin Soucie, l'uomo che quasi certamente ha girato il video (è possibile che Soucie sia addirittura il titolare dello shop).

Raggiunto da un giornale locale, l'uomo non ha negato la realizzazione del video, più che altro se l'è presa contro l'attuale Cancel Culture che mira a cancellare qualsiasi cosa. "Penso che le azioni di un cittadino privato non debbano coinvolgere il posto in cui lavora" ha detto Soucie al Ford Worth Star-Telegram. Può anche essere corretto come discorso, certo se solo i cittadini privati non riempissero di fumo nero i ciclisti ignari a bordo strada e poi si vantassero delle loro gesta sui social...

Quanto è interessante?
2