Ride Vision: il primo sistema anticollisione pensato per le due ruote

Ride Vision: il primo sistema anticollisione pensato per le due ruote
di

I sistemi anticollisione sono diventati parte integrante del mondo automobilistico. Essi aiutano a tenere sotto controllo gli angoli ciechi del veicolo anticipando e notificando i comportamenti delle vetture attorno. Ride Vision tenta di applicare la stessa ricetta al mondo delle due ruote.

Il sistema usa due telecamere HD, poste su anteriore e posteriore della moto, in modo da poter monitorare ciò che avviene attorno al mezzo a 360°. I dati vengono elaborati da algoritmi predittivi che avvisano l'utente tramite una serie di LED luminosi. Un sistema simile a quanto accade nelle autovetture. I LED posti sugli specchietti lampeggiano di giallo quando una vettura sta per superare e diventano rossi quando non si mantiene la distanza di sicurezza. Gli avvisi sono personalizzabili, così come è impostabile a piacimento la distanza minima dal veicolo successivo. Non è stato facile mettere a punto Ride Vision, il sistema ha dovuto considerare l'angolo di piega della moto e la possibilità che il motociclo passi al centro delle corse in caso di code.

Ride Vision può anche collegarsi d cellulari o tablet per tenere sotto controllo dati extra, come consumo carburante o dettagli sui chilometri percorsi. Il sistema può inoltre registrare e condividere i video ripresi, una manna dal cielo per tutti gli aspiranti youtuber. L'accessorio sarà in vendita ad inizio 2021, con compatibilità garantita con tutti i modelli di moto, ancora da annunciare i prezzi. Per ulteriori informazioni potete consultare il sito ufficiale.

Restando nel mondo delle due ruote vi consigliamo di dare un'occhiata allo scooter elettrico cyberpunk BMW Motorrad Definition CE 04. Siete desiderosi di un motociclo elettrico ma non sapete quale potete guidare con la patente B o A1? Seguite la nostra guida.

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
1