Renault ha scelto il nuovo presidente e il CEO dopo lo scandalo Ghosn

Renault ha scelto il nuovo presidente e il CEO dopo lo scandalo Ghosn
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La quiete dopo la tempesta? Renault ha scelto i propri nuovi massimi vertici dopo che Carlos Ghosn ha dovuto abbandonare l'incarico per via dello scandalo che lo ha coinvolto, e che lo vede accusato di evasione fiscale per un totale di 10 miliardi di yen (78 milioni di euro).

Il 64enne ex boss dell'azienda automobilistica francese era infatti stato costretto a farsi da parte dopo che era scoppiato il caso nel tentativo di sanare la frattura con Nissan, che per di più, insieme a Mitsubishi, aveva accusato Ghosn di aver ricevuto 6.9 milioni di sterline in pagamenti "impropri" senza il consulto del direttivo.

I nuovi leader saranno dunque l'ex CEO di Michelin, Jean-Dominique Senard, che è stato nominato direttore e presidente, mentre l'ex vice di Ghosn, Thierry Bolloré, ha preso il suo posto come nuovo CEO.

Senard sarà, stando al comunicato emesso dall'azienda, il principale contatto per tutti i partner dell'Alleanza, per discutere l'organizzazione e l'evoluzione di quest'ultima, e proporrà al consiglio direttivo ogni nuovo accordo che può rivelarsi utile per il futuro di Renault.

Nel frattempo Ghosn è ancora detenuto in Giappone, dove continua a dichiararsi innocente: "Non sono colpevole di nulla di ciò di cui sono accusato. Ho sempre agito con integrità e non sono mai stato accusato di nulla nella mia pluridecennale carriera professionale".

FONTE: Autocar
Quanto è interessante?
1