Renault sta per rivoluzionarsi: l'elettrificazione porta con sé un diverso design

Renault sta per rivoluzionarsi: l'elettrificazione porta con sé un diverso design
di

Attraverso l'imminente Megane E-Tech Electric, Renault ha deciso di rincarare la dose sulle vetture a batteria e di procedere verso un'elettrificazione totale della propria gamma di veicoli. Questo porterà a tanti indispensabili cambiamenti tecnologici, ma a quanto pare il brand sta rivoluzionando anche il suo design.

L'attuale e distintivo linguaggio stilistico della casa francese deve le sue origini a Laurens van den Acker, che a partire dal 2009 ha impresso una peculiare direzione alle linee e alle forme delle vetture Renault. A breve però questo cambierà sotto la guida di Gilles Vidal, che circa un anno a questa parte è il nuovo direttore del design del marchio.

Per van den Acker i primi effetti sull'estetica delle Renault si sono già visti con la presentazione della Megane E-Tech Electric, che rappresenta a conti fatti un passaggio intermedio:"La Megane E-Tech per me è più di un semplice veicolo. Incarna anche un simbolo del piano 'Renaulution' per gli intenti e la visione della compagnia, perché è un'auto completamente elettrica e senza compromessi. Credevo che chiamarla Megane fosse una mossa coraggiosa da parte di Luca (de Meo), perché facendola dimostri che non si torna indietro. E' il cuore della nostra lineup. E' un'auto molto importante perché Renault riesca a vendere veicoli elettrici, in quanto costano di più. Dobbiamo migliorare il design, le finiture e la qualità, e infondere sensazioni e tecnologia per giustificarlo." Così van den Acker ha commentato in merito alla questione.

Proseguendo ha rivelato che è stato proprio Luca de Meo, CEO di Renault, a volere che la Megane E-Tech Electric si avvicinasse quanto più possibile al futuristico concept mostrato inizialmente (ecco tutti i dettagli sulla vettura). Il dirigente ha voluto cerchi enormi, dettagli ben visibili e tonalità distintive. Il look è sicuramente di impatto, per cui con ogni probabilità la scelta ha pagato.

Allo stesso tempo, dal punto di vista della progettazione, il team di sviluppo ha ideato una piattaforma estremamente modulare, poiché dovrà rappresentare le fondamenta per tanti altri modelli elettrici. Questo però non vuol dire che il motore tradizionale verrà abbandonato di punto in bianco: l'intenzione è quella di portare avanti le ibride per molti anni.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2