Renault prepara una proposta di fusione "equa" a Nissan

Renault prepara una proposta di fusione 'equa' a Nissan
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'arresto di Carlos Ghosn ha creato un clima molto testo tra Renault e Nissan che, in questi anni, hanno dato vita ad una solida alleanza che ha permesso alle due aziende di scalare le classifiche di vendita di tutto il mondo, con risultati più che soddisfacenti.

Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, Renault sarebbe pronta ad avanzare una proposta di fusione con Nissan con l'obiettivo di creare un'equa suddivisione di forze tra il gruppo francese ed il gruppo nipponico. Attualmente, infatti, Renault possiede il 43% di Nissan mentre la casa nipponica possiede soltanto il 15% del gruppo francese e non ha diritto di voto.

La proposta di Renault, stando alle indiscrezioni lanciate dal Wall Street Journal e confermate dal magazine nipponico Nikkei, prevederebbe la creazione di una nuova holding con gli azionisti delle due società che potranno controllare il 50% ciascuno. La nuova holding avrebbe sede in un Paese terzo (l'ipotesi più concreta è Singapore) e non coinvolgerebbe Mitsubishi, marchio nipponico controllato per il 34% da Nissan.

La proposta di fusione di Renault, inoltre, potrebbe includere una riduzione dell'influenza da parte del Governo francese, che detiene attualmente il 15% di Renault. Secondo la prima bozza di questa proposta, nella nuova holding la Francia scenderebbe sotto all'8%.

Già da tempo si parla di una possibile fusione tra Renault e Nissan anche se il caso dell'arresto di Ghosn ha creato non pochi problemi all'alleanza. Maggiori dettagli sulla situazione potrebbero emergere nelle prossime settimane.

Quanto è interessante?
1