Il Regno Unito abbassa i limiti di velocità in autostrada per ridurre l'inquinamento

Il Regno Unito abbassa i limiti di velocità in autostrada per ridurre l'inquinamento
di

Esiste una soluzione all'inquinamento veicolare che molti Paesi hanno preso in considerazione già da molto tempo, e cioè quella relativa all'abbassamento dei limiti di velocità su alcune specifiche autostrade.

Nella stragrande maggioranza dei casi però non sono mai state applicate delle misure effettive, ma il Regno Unito, attraverso un progetto dell'ente Highways England, comincerà a prendere in esame la riduzione della velocità massima consentita in autostrada di 16 km/h. Il nuovo limite a 96 km/h verrà imposto in prova per un periodo di 12 o 15 mesi, verrà senz'altro indicato con della segnaletica verticale a bordo strada e punito rigorosamente. A farlo sapere è il portale di AutoExpress.

Gli automobilisti poco attenti o poco informati i quali continueranno a viaggiare a 112 km/h sui tratti interessati dalle modifiche rischieranno multe di circa 110 euro e la decurtazione di tre punti dalla patente. Scrivendo in Italia e per italiani risulterà di scarso interesse conoscere i tratti autostradali interessati, ma per completezza un breve elenco è di dovere: autostrada M1 tra le giunzioni 33-34, autostrada M6 tra le giunzioni 6-7, autostrada M602 tra le giunzioni 1-3 e autostrada M5 tra le giunzioni 1-2. Ognuno di questi segmenti autostradali avrà una lunghezza massima di 7,2 chilometri, ma se questa prova otterrà il successo sperato in termini di riduzione delle emissioni di gas serra, allora il nuovo limite di velocità sarà espanso.

Secondo gli ultimi dati, l'immissione di NO2 nell'atmosfera del Regno Unito causerebbe circa 40.000 morti premature ogni anno. La statistica non è affatto incoraggiante, soprattutto se si considera che il traffico autostradale negli ultimi venti anni è aumentato di oltre il 25 percento.

Sarà molto interessante quindi vedere l'effetto di questa mossa, anche perché non si è quasi mai riusciti a praticarla. In Germania ad esempio, quasi un anno fa, il Bunderstadt si oppose alla proposta dei verdi di fissare un limite generale a 130 km/h (su alcune autostrade tedesche non ci sono limiti). A ogni modo il Regno Unito ha anche altri assi nella manica: l'incentivare produttori e automobilisti a passare alle auto elettriche nel modo più rapido e indolore possibile.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2