La Regina Elisabetta II ha fatto il suo ultimo viaggio sul carro funebre disegnato da lei

La Regina Elisabetta II ha fatto il suo ultimo viaggio sul carro funebre disegnato da lei
di

Durante i suoi 70 anni di regno, Elisabetta II ha visto e fatto un’infinità di cose, e tra le tante possiamo dire che è stata anche un’automotive designer, dal momento che la regina ha scelto alcuni dettagli della vettura che l’avrebbe accompagnata nel suo ultimo viaggio.

Per il primo tragitto, dal Castello di Balmoral a Londra, è stato utilizzato un carro funebre su base Mercedes-Benz, ma per la parte finale della processione Elisabetta II è stata portata sulla Jaguar da lei disegnata, proprio come era già successo con sua madre (a proposito, date un’occhiata alla Jaguar XJ restomod di Carlex Design). Nella fattispecie parliamo di una Jaguar XJ opportunamente modificata, con un passo allungato e una struttura superiore completamente inedita.

Rispetto ad un carro funebre standard, il tetto è molto più alto così da favorire l’installazione di una superficie vetrata particolarmente generosa su tutti i lati della vettura. Inoltre è stato dotato di ruote monoblocco con pneumatici rinforzati, per far fronte anche al notevole peso dovuto alle vetrate stesse, mentre sul cofano svetta una statuetta in bronzo rivestita in argento di San Giorgio che uccide un drago.

Infine è stata adottata una vernice particolare che accomuna tutti i mezzi reali, denominata Royal Claret, e che infatti adornava anche le due Range Rover che seguivano il carro funebre, e altri modelli Bentley e Rolls-Royce appartenenti ad altri membri della famiglia reale.

E parlando del marchio del giaguaro, prima di lasciarvi vi consigliamo di dare un’occhiata alle tre Jaguar più belle di sempre secondo il designer Frank Stephenson.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
1