di

Quale sarà il futuro dell’automobile? Difficile dirlo oggi, la società israeliana REE Automotive ha però scommesso tutto su una piattaforma modulare ispirata ai classici skateboard.

Ogni automobile si distingue per via del suo design esterno, del suo abitacolo, a livello di pianale però andiamo verso un mondo (e un’industria) sempre più “piatto”, letteralmente. Secondo la Ree, le case produttrici del futuro dovranno concentrarsi più sui design futuristici che su altro, poiché la loro piattaforma è già pronta per adattarsi a ogni nuova automobile o van, con capacità di carico fino a 7 tonnellate.

Ma cosa rende questa piattaforma modulare pressoché unica? Del resto anche Volkswagen ne ha una 100% elettrica. Beh tutto, dallo sterzo all’accelerazione, è gestito elettronicamente, basta un controller Xbox ben configurato per guidare queste vetture a distanza. Questo significa che non serve spazio fisico per connettere un volante, inoltre tutto è già predisposto per la guida autonoma del futuro - visto che il software può già gestire accelerazione, frenata e sterzata.

In parole povere, tutta l’elettronica che serve è già tutta condensata nei pianali che vedete, al di sopra i produttori possono divertirsi a creare design di tutti i tipi in piena libertà. Tutto questo si deve alla tecnologia X-by-wire, così come l’ha chiamata REE, già acquisita dall’indiana Mahindra per nuovi progetti futuri. Chissà se qualcuno in Europa vorrà accaparrarsi queste nuove piattaforme...

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
2
REE lancia la piattaforma per auto del futuro che si guida con un controller Xbox