Record Tuatara: SSC risponde alle accuse senza disinnescare tutti i dubbi

Record Tuatara: SSC risponde alle accuse senza disinnescare tutti i dubbi
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ne abbiamo parlato ieri proponendovi svariate analisi, il video del record di 532 km/h della SSC Tuatara aveva troppi elementi che lo rendevano potenzialmente fake, posticcio, irreale. Siamo arrivati al punto di svolta: SSC North America ha ammesso che il video pubblicato non rappresenta il record ottenuto dalla sua hypercar.

Facciamo un breve riassunto: la SSC Tuatara ha raggiunto in Nevada i 532,7 km/h, con una media di 508,7 km/h in due manche. Quest'ultimo dato è necessario per validare il record nel Guinness dei Primati. L'impresa è stata festeggiata tramite due video, il più virale postato sul canale YouTube di Top Gear. Alcuni youtuber, come Shmee150 e Misha Charoudin, hanno analizzato il video dichiarando che le velocità apparse su GPS e tachimetro non erano in linea con quella reale: è matematicamente impossibile che l'auto avesse raggiunto i 532 km/h.

Secondo SSC il responsabile del patatrac è il media partner dell'evento, Driven Studios. Dei due video rilasciati almeno uno (chiaramente si riferiscono al video di Top Gear) “non era una rappresentazione accurata di ciò che è accaduto il 10 ottobre”. SSC ha spiegato in un lungo comunicato che Driven Studios sta lavorando insieme a lei per rilasciare un filmato corretto che verrà condiviso non appena sarà ultimato.

Un ulteriore tassello si è aggiunto nella giornata di ieri, quando Dewetron, la società che ha fornito la tecnologia GPS, ha preso le distanze dalla vicenda e da SSC, dichiarando di non aver visto i dati grezzi e di non aver partecipato direttamente all'evento. Eppure nei giorni precedenti la casa automobilistica americana aveva confermato che il record fosse stato convalidato da Dewetron. SSC ha dichiarato di aver ricevuto una lettera da parte di Dewetron in cui si attesta il perfetto funzionamento del materiale usato per il record. Inoltre sembra fossero presenti due esperti esterni a SSC e Dewetron, il cui lavoro era validare i dati e la corretta calibrazione del GPS.

Per quanto riguarda i calcoli effettuati per "smontare" il record, SSC afferma di aver usato una trasmissione finale di 2,92 e non il rapporto 3,167 come ipotizzato da Shmee150 e da tanti altri. Ha inoltre sostenuto che il rapporto della sesta marcia era di 0,757:1, rendendo così possibile sulla carta una velocità massima di 536,5 km/h.

Sono ancora molte le incertezze e le perplessità sulla vicenda, non ci resta che attendere la pubblicazione del video "corretto".

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
2