La rarissima GM EV1, una delle prime auto elettriche moderne, è stata finalmente ritrovata

La rarissima GM EV1, una delle prime auto elettriche moderne, è stata finalmente ritrovata
di

Qualcuno ha appena ritrovato una GM EV1, un'auto elettrica risalente a circa quindici anni fa, data che la rende un'antenata delle EV attualmente sul mercato.

La EV1 fu purtroppo ammazzata da una forte mancanza di lungimiranza e quindi da seguenti tagli ai fondi per l'immissione sul mercato. Ne furono prodotte soltanto 1.117 unità prima della dichiarazione di fallimento del progetto, i quali vennero poi completamente abbandonati. Non disperate però, perché da adesso vi sarà possibile darle un'occhiata, visto che un esemplare ricoperto di polvere è stato appena ritrovato in un parcheggio di Atlanta, in Georgia.

Grazie al Tweet che potete trovare in fondo alla pagina, e postato da Jacob Hoyle, la si può ammirare da ogni angolazione. La macchina si trovava in un parcheggio completamente deserto, posteggiata a muso in fuori e ricoperta da "simpatici" disegni tracciati con le dita sulla polvere. Le gomme, soprattutto quelle posteriori, sono ovviamente piatte e marce, mentre foglie e sporco predominano la carrozzeria, a testimoniare il lungo stato di totale abbandono.

Hoyle non ha fatto sapere la sua esatta locazione, per evitare furti, malati del tuning che avrebbero sicuramente operato una sostituzione delle componenti originali, o anche una riappropriazione da parte di General Motors. Scelta saggia che per adesso sta pagando, secondo quanto riportato dai colleghi di TheDrive.

Per fortuna gli autori di tutti i graffiti presenti sulla carrozzeria non sapevano esattamente cosa stessero toccando, ed è un bene, perché la GM EV1 ad oggi potrebbe valere centinaia di migliaia di dollari. Il motivo è presto detto: a parte qualche modello da museo ne sono sopravvissute pochissime e, nel caso questo sia ancora funzionante, risulterebbe ancora più raro.

Per concludere vi rimandiamo a due notizie simili. La prima riguarda una Ford Model T del 1924, e ritrovata nel classico fienile dopo tanti anni di abbandono. La seconda invece vede straordinariamente restaurata una malmessa BMW 530 del 1976, che adesso è un vero e proprio pezzo da collezione.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
2