INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nel corso della giornata di ieri al Nurburgring, anche noto come "Inferno Verde", è stato avvistato un rarissimo esemplare di Bugatti Divo mentre infiammava il tracciato col suo ruggito e lo stridio delle sue gomme.

Non è chiaro però il perché dei test messi in atto dalla casa automobilistica francese, soprattutto perché il bolide è stato presentato ormai due anni fa, e nel corso del mese di aprile alcuni clienti hanno già ricevuto le prime unità. Certo non ci lamentiamo di questo: vedere all'opera la Divo è sempre un piacere.

La Bugatti Divo è basata sulla stessa piattaforma della più "comune" Chiron, ma porta sul mercato un suo stile personale. L'aerodinamica è poi stata migliorata, così come la sua massa resa inferiore di 35 kg rispetto al modello dal quale proviene. Altre modifiche riguardano il sistema di raffreddamento, la frenata e gli scarichi a quattro bocche.

La hypercar è mossa dallo stesso gargantuesco W16 che spinge la Chiron. Parliamo di un propulsore potenziato da quattro turbo, il quale scarica sull'asfalto 1.500 cavalli di potenza a 6.700 rpm e 1.600 Nm di coppia tra i 2.000 e i 6.000 rpm. L'intero output è incanalato verso tutte e quattro le ruote tramite un cambio automatico a doppia frizione e sette rapporti. In pratica il risultato è uno scatto da 0 a 100 km/h in 2,4 secondi e una velocità massima limitata a 380 km/h.

Come dicevamo, la commercializzazione della Divo è avvenuta da pochi mesi, e gli esemplari prodotti saranno appena 40. Per chiudere restando in Bugatti, vi rimandiamo a delle interessantissime discrezioni, secondo le quali il marchio starebbe sviluppando una variante senza tettuccio della sua Chiron. Infine è degna di menzione anche un modello personalizzatissimo della Chiron, che si presenta in tonalità rossa e nera: è all'asta per una cifra assurda.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2