Rallye di Sanremo: Carabinieri smascherano un equipaggio furbetto

Rallye di Sanremo: Carabinieri smascherano un equipaggio furbetto
di

Il Rallye di Sanremo, valevole per il Campionato Italiano Rally Sparco, si è appena concluso con la vittoria a sorpresa dell'equipaggio Craig Breen-Paul Nagle. Ma la notizia più curiosa dell'evento è la sospensione delle licenze di Antonio Rusce e Sauro Farnocchia, avvenuta a poche ore dall'inizio della gara.

La decisione, presa dal Tribunale Federale Aci Sport, è dovuta ad una ricognizione vietata avvenuta il 4 aprile. Il duo stava studiando i dettagli della tappa nei pressi di Borgomaro, azione esplicitamente vietata dal regolamento. Per loro sfortuna sono stati sottoposti ad un controllo anti-Covid dei Carabinieri. Rusce e Farnocchia si sono giustificati dichiarando il ruolo di addetti al servizio d'ordine del rally, affermazione ovviamente falsa: il verbale li ha inchiodati.

Non meno singolari le vicende che hanno plasmato la classifica finale: Craig Breen e Andrea Crugnola sono arrivati al traguardo con uno scarto di pochi secondi. La vittoria è andata in un primo momento al pilota italiano, a causa di 10 secondi di penalità inflitti a Breen per un ritardo all'entrata del parco assistenza. La direzione di gara ha poi ribaltato la decisione, asserendo che il contrattempo è giustificato dal traffico trovato durante un tratto di trasferimento e dando la vittoria al duo Breen-Nagle. Alle spalle delle due Hyundai i20 R5 è giunto Fabio Andolfi, su Skoda Fabia R5.

Restando in tema rally vi consigliamo di dare un'occhiata a questa splendida collezione di auto storiche, rubate e poi ritrovate in Spagna. Ancora più pregiata la collezione a tema Gruppo B del Museo Manoir de l'Automobile di Loheac, composta - tra le altre - da Lancia Delta S4 e Audi Sport Quattro S1 E2. (foto copertina ACI Sport)

Quanto è interessante?
3