Raddoppiata la densità delle batterie a stato solido: ora si hanno 400 Wh/litro

Raddoppiata la densità delle batterie a stato solido: ora si hanno 400 Wh/litro
di

Il boom delle auto elettriche è ormai scoppiato in diversi Paesi del mondo, soprattutto d'Europa, moltissimi utenti però sono ancora frenati dalle capacità limitate delle attuali batterie al litio. Come sappiamo la nuova frontiera sono le batterie a stato solido, il cui sviluppo procede a gonfie vele.

Imec, uno degli istituti di ricerca che sta lavorando sullo stato solido per portarlo presto sul mercato, ha annunciato di avere appena raddoppiato la densità delle proprie batterie: da 200 Wh/litro siamo arrivati a 400 Wh/litro. Come vi abbiamo raccontato in questo speciale, il funzionamento delle batterie al litio chimiche e solide è praticamente identico, ciò che cambia è l'elettrolita che trasporta l'energia: ebbene, Imec è riuscito a creare un elettrolita nanocomposito che viene prima applicato allo stato liquido, poi solidificato, condizione che garantisce alle batterie a stato solido un considerevole ciclo vitale.

Il raddoppio della densità aumenta poi l'autonomia finale a parità di ingombro e la velocità di ricarica. A oggi, Imec riesce a caricare e scaricare 400 Wh/litro alla velocità di 0,5C, due ore, l'obiettivo però è di raggiungere i 2C (30 minuti) e i 3C (15 minuti) per 1.000 Wh/litro entro il 2024, il che sarebbe davvero sorprendente e risolverebbe il problema dei tempi di ricarica sulle auto elettriche. Se aggiungiamo tutto questo alla maggiore resistenza delle batterie a stato solido e i loro costi di produzione inferiori alle attuali, capiamo di essere finalmente davanti al futuro. Speriamo di vederle arrivare sul mercato il prima possibile.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
3