Quando il bollo auto non si paga: le esenzioni Regione per Regione

Quando il bollo auto non si paga: le esenzioni Regione per Regione
di

Quando si parla di bollo auto è sempre difficile fare "di tutta l'erba un fascio", poiché si tratta di una tassa a livello regionale, dunque ogni Regione ha le sue regole. In questo articolo però vogliamo provare a fare un po' di chiarezza: vediamo chi è esente dal pagamento.

A seconda della regione, chi ha un'auto considerata ecologica (pensiamo alle auto elettriche) può non pagare il bollo per i primi anni di vita della vettura, poi dovrà corrispondere un quarto della somma prevista. Chi invece possiede un'auto storica può pagare metà bollo purché la vettura abbia fra i 20 e i 29 anni, il certificato di rilevanza storica e il riconoscimento di storicità. Gli utenti disabili poi non devono pagare alcun bollo auto.

Addentriamoci ora nelle regioni specifiche: la Lombardia offre diversi vantaggi alle auto ibride plug-in (per saperne di più sulle tecnologie ibride vi rimandiamo al nostro articolo dedicato), con bollo dimezzato per tre anni per le auto immatricolate fra gennaio 2015 e dicembre 2017. In Umbria vi è l'esenzione di due anni per i veicoli ibridi immatricolati fra il 2016 e il 2017, in Puglia di cinque anni per le ibride immatricolate dal 2014. Nella provincia autonoma di Bolzano l'esenzione dura tre anni e vale per le auto ibride, GPL e metano, a Trento la durata è di cinque anni.

In Veneto le ibride comprate a partire dal 2014 sono esenti dal pagamento per due anni. Il Piemonte offre esenzione totale per le ibride e le GPL, chi ha installato l'impianto successivamente però avrà l'esenzione solo per cinque anni. In Campania esenzione per tutte le auto ibride, mentre in Emilia-Romagna non devono pagare il bollo le ibride immatricolate dal 2016 in poi. Nel Lazio si ha esenzione per tre anni nel caso di auto ibrida, mentre nelle Marche per sei anni dal momento dell'immatricolazione. In Liguria si è esenti per quattro anni se l'auto ibrida è stata immatricolata a partire dal 2016.

Come potete ben capire la situazione è estremamente frammentata, il consiglio - come sempre - è di leggere con attenzione tutte le regole della vostra regione di appartenenza per non cadere in errore. Se nella lista mancano delle Regioni è perché probabilmente non offrono vantaggi per auto ibride, solo per le ecologiche/elettriche. Ricordiamo che il Governo ha lavorato anche ad alcuni sconti post-COVID19 sul bollo auto 2020.

Quanto è interessante?
1