Quand'è che le auto elettriche supereranno in vendite quelle tradizionali?

Quand'è che le auto elettriche supereranno in vendite quelle tradizionali?
di

Come testimoniano i recenti dati sulla vendita di autovetture, sembra che nel prossimo futuro i modelli completamente elettrici andranno a superare quelli tradizionali in termini di valori assoluti. Non è ancora chiaro però quando questo market share volgerà verso le EV in via definitiva, per cui EVANNEX ha provato ad esprimersi sulla questione.

Tralasciando le speranze ottimistiche e i numeri sugli obiettivi e sulle scadenze, le molteplici proiezioni e stime non sono propriamente d'accordo tra loro e continuano ad evolversi e a modificarsi in base ai recenti risultati di vendita dei vari mercati. Se poi prendiamo in considerazione le oscillazioni apportate dalla pandemia, la faccenda si fa ancora più fumosa.

Giusto per citare le analisi più autorevoli, secondo IHS Markit le vendite globali di modelli plug-in raggiungeranno i 12,2 milioni entro il 2025. Bloomberg New Energy Finance invece, in un report dello scorso anno, parlava di 8,5 milioni di veicoli elettrificati entro il 2025 e di un predominio di queste ultime a partire dal 2040. Non molti giorni fa BNEF ha dal suo canto pubblicato un altro interessante report, secondo il quale nell'Unione Europea il 100 percento dei veicoli venduti nel 2035 sarà completamente elettrico. Infine, il mese scorso il Boston Consulting Group ha previsto che i veicoli elettrificati godranno di un market share superiore al 50 percento a livello globale già nel 2026.

Certo è che le variabili sono numerose, e quindi nessuna analisi combacia alla perfezione. Fattori come il cambiamento del prezzo delle EV nel tempo, la qualità e la densità delle infrastrutture, il comportamento dei produttori, la spinta "verde" che si diffonde in Europe e la crescita di nuove startup influiranno sicuramente sul processo.

Ad oggi, a livello territoriale è l'Europa a dominare la corsa all'elettrificazione, seguita a ruota dalla Cina e infine, con grande ritardo, dagli Stati Uniti. Una analisi pubblicata quasi un anno fa da McKinsey faceva sapere che, nel primo trimestre del 2020, la vendita di auto elettriche negli USA era crollata del 33 percento, mentre in Europa si era registrata una crescita del 25 percento. Questo divario persiste tutt'ora, e in effetti andando a guidare la classifica di penetrazione delle EV, la quale prende in esame 16 Paesi, si nota che ad occupare le prime dieci posizioni ci sono ben nove Paesi europei, mentre gli Stati Uniti sono ultimi.

Insomma, allo stato attuale delle cose regna l'incertezza, ma viste le misure che Unione Europea, Giappone e altri Paesi hanno adottato di recente, possiamo sicuramente presupporre rapide mutazioni in meno di un decennio.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1