I prossimi modelli di Aston Martin avranno componenti che arrivano dalla cinese Geely

I prossimi modelli di Aston Martin avranno componenti che arrivano dalla cinese Geely
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Ci troviamo in un periodo storico in cui una casa automobilistica, se non effettua le giuste manovre, rischia di rimanere indietro rispetto ai concorrenti: Toyota sta cercando di ricucire il gap verso la mobilità elettrica dopo il cambio di vertice, mentre Aston Martin stringe nuove collaborazioni per pianificare il suo futuro.

La casa di Gaydon ha già una collaborazione in atto con AMG per quanto riguarda la fornitura dei propulsori dei suoi modelli, e nel corso di questa settimana ha annunciato anche una partnership con Lucid Motors, da cui prenderà in prestito le tecnologie necessarie in fatto di powertrain e batterie, ma a quanto pare non è finita qui.

Le vendite di Aston Martin sono sottotono e il costruttore ha necessità di proiettarsi verso il futuro nella maniera più efficiente e veloce possibile, per questo riceverà una mano anche dal colosso cinese Geely, che già detiene il 17% del marchio inglese, ma che per il futuro provvederà con le forniture di alcuni componenti che troveremo a bordo dei modelli Aston Martin.

La conferma arriva dalle parole di Roberto Fedeli, boss dello sviluppo di Aston Martin, che tramite i microfoni di Autocar ci fa sapere che i prossimi modelli del marchio adotteranno elementi Geely, nello specifico sedili e componenti HVAC (Heating, Ventilation, Air Conditioning), e infine ha aggiunto: “Aston Martin cercherà di procurarsi tutto ciò che può prendere da un ampio scaffale di componenti" per provare ad accelerare lo sviluppo di nuovi modelli.