La prossima Aston Martin Vanquish avrà un nome diverso e un motore V8 AMG ibrido

La prossima Aston Martin Vanquish avrà un nome diverso e un motore V8 AMG ibrido
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L’ultima volta che abbiamo visto il nome Vanquish risale al 2019, in occasione del Salone di Ginevra, quando la casa di Gaydon mostrò al pubblico la Vanquish Vision, un modello a motore centrale un gradino al di sotto di Valhalla e Valkyrie. Ebbene, un’intervista di Autocar svela nuovi dettagli sul destino della supercar inglese.

Stando a quanto riportato dal magazine inglese, Aston Martin ha ancora l’intenzione di costruire una supercar “entry level” ma rispetto a quel concept cambieranno molti elementi, primo tra tutti, il motore. A quanto pare la prossima supercar non avrà un V6 prodotto dalla casa inglese, ma si affiderà ad un’unità AMG.

L’Aston Martin Valhalla è dotata di un motore di derivazione AMG GT Black Series, invece l’erede della Vanquish dovrebbe accogliere il motore presente sulla AMG GT 63 S E Performance, affiancato da un’unità elettrica, per una potenza totale attorno agli 830 CV. Una scelta che inserirebbe la prossima supercar nel territorio della Ferrari 296 GTB e della McLaren Artura.

Inoltre pare che quando farà il suo debutto sul mercato, verrà poi affiancata da una versione orientata esclusivamente all’uso in pista (a proposito, ascoltate il sound dell'Aston Martin Valkyrie AMR Pro sulla pista del Bahrain). Lawrence Stroll, presidente di Aston Martin, ha poi aggiunto che l’erede della Vanquish non utilizzerà più questo nome, ma sfoggerà una nuova denominazione, anche perché sembra che la prossima supercar di Gaydon sarà “una proposta radicalmente diversa” rispetto al prototipo Vanquish Vision.

Questo è quello che sappiamo al momento, ma una supercar Aston Martin “più piccola” arriverà, probabilmente per il 2025.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1