Prorogato il taglio delle accise su diesel e benzina: un altro mese di tregua

Prorogato il taglio delle accise su diesel e benzina: un altro mese di tregua
di

Fino a poche ore fa sapevamo che il taglio delle accise sul carburante sarebbe durato fino al 31 ottobre 2022, ma gli italiano possono tirare un sospiro di sollievo perché da Palazzo Chigi arriva la notizia che il taglio delle accise su gasolio, benzina e metano è stato prorogato fino al 18 novembre 2022.

In data odierna è stato approvato un decreto legge dal Consiglio dei ministri su proposta di Mario Draghi e del Ministro dell’economia Daniele Franco, che rimanda dunque l’aggiunta delle accise al prezzo dei carburanti, che altrimenti sarebbero schizzati ben oltre la soglia dei 2 euro.

Ricordiamo infatti che al momento benzina e gasolio costano circa 30 centesimi al litro in meno grazie al taglio delle accise, ma ciò nonostante i prezzi negli ultimi giorni sono tornati a salire vertiginosamente a causa dell’ormai nota crisi energetica. Questa proroga potrebbe però essere l’ultima, come si apprende da un’indiscrezione del Sole 24 Ore secondo il quale il Ministero dell’economia non avrebbe più coperture per il taglio.

Dunque abbiamo di fronte un altro mese di tregua, anche se i prezzi continuano a salire, dopodiché si dovrebbe tornare alla normalità, e dunque la benzina salirà oltre i 2 euro, il gasolio oltre i 2,20 euro, mentre il metano sfiorerebbe i 3 euro.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
3