di

Questo preciso momento storico è certamente tra i peggiori in assoluto in termini produttivi, poiché la scarsità globale di semiconduttori ha già inficiato i ritmi di confezionamento di ogni prodotto tecnologico, dagli smartphone ai computer, dai televisori fino alle autovetture più avanzate, che oggigiorno basano molte funzioni su chip avanzati.

Tesla chiaramente non è immune alla problematica, e in effetti pare abbia già venduto da alcuni giorni tutte le Model 3 e Model Y che sarà in grado di produrre entro la fine del secondo trimestre. La Model S però, soprattutto per via del suo target molto più alto, viene prodotta in volumi inferiori rispetto alle sorelle: gli automobilisti che l'hanno scelta nelle scorse settimane stanno per vederla finalmente nel proprio garage.

Il canale YouTube Gabeincal, che è solito condividere riprese dall'alto nei pressi degli stabilimenti del brand californiano, ci ha aggiornati mostrandoci i numerosissimi esemplari pronti a lasciare le linee produttive per accontentare la crescente domanda.

Il video suggerisce anche l'inizio delle consegne delle Model S aggiornate, mentre una ulteriore clip evidenza dei dipendenti della compagnia intenti a lavorare su alcune berline premium in un'area separata. Ecco come Elon Musk, CEO del marchio, ha commentato la situazione rispondendo ai ragazzi di Teslarati:"Credo che mentre incrementiamo la produzione, anche la domanda di nuove S/X sarà particolarmente alta. Si tratterà davvero di portare le forniture e la produzione interna ad alti regimi. Da parte nostra puntiamo a produrre più di 2.000 S/X per settimana. Forse, se saremo fortunati, arriveremo a 2.400 o 2.500 esemplari. Questo dipende sempre dai problemi nella distribuzione globale, che è soltanto uno dei tanti fattori al di fuori del nostro controllo. Io però credo che tutto si risolverà."

All'inizio di quest'anno Tesla ha presentato le versioni aggiornate di Model S e Model X, ma ha più volte dovuto aggiustare le tempistiche per ritardi e problemi vari (ad esempio l'azione di Vulkangruppe). Adesso però l'attenzione degli osservatori è tutta concentrata sul prossimo 3 giugno, quando Tesla terrà un nuovo evento per presentare succulente novità. Il reveal della fenomenale Model S Plaid è scontato, ma chissà che il brand non abbia qualche altro asso nella manica.

Prima di chiudere vogliamo rimandarvi ad una notizia molto interessante: alcune ore fa Tesla ha depositato nuovi brevetti sul suo imminente Cybertruck, e a quanto pare il pickup a zero emissioni punterà ai 980 km di autonomia per singola carica.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1