I produttori non sono pronti a diventare 100% elettrici, parola di Volkswagen

I produttori non sono pronti a diventare 100% elettrici, parola di Volkswagen
di

Immaginate il nuovo mercato delle auto elettriche come i Sette Regni de Il Trono di Spade. Negli ultimi anni a dominare è stata Tesla, ora però marchi storici come BMW e Volkswagen (solo per dire i più agguerriti) vogliono prendersi il trono, anche se questo non accadrà molto presto: i produttori sono pronti per lo switch elettrico?

Parlando al summit Future of the car organizzato dal Financial Times, il CEO del Gruppo Volkswagen Herbert Diess ha spiegato come il gruppo tedesco abbia intenzione di spingere le vendite elettriche nel corso di questo decennio. Il manager vuole evitare di fare clamorosi errori, come passare all'improvviso alla produzione 100% elettrica; secondo Diess meglio affrontare la cosa un passo alla volta, producendo vetture elettriche in modo lento ma costante, così da soddisfare la crescente domanda su scala globale e nel frattempo attendere che l'infrastruttura di ricarica sia adeguatamente diffusa.

Diess ha detto, citato da Autocar: "Faremo di tutto per crescere, ci vogliono però investimenti e tempo per raggiungere dei risultati. C'è bisogno che gli impianti siano aggiornati o costruiti da zero, che la produzione di batterie sia al passo con quella delle auto e che la catena di approvvigionamento dei materiali sia sicura e sostenibile. Affinché il cliente viva bene l'esperienza elettrica c'è bisogno di una infrastruttura adeguata". Sembra dunque che il passaggio alle auto elettriche sia più come una maratona, non uno sprint, con i produttori che nel frattempo devono attendere lo sviluppo di una infrastruttura di ricarica seria e di una catena di approvvigionamento adeguata alle nuove sfide. L'industria dunque non è pronta per uno switch 100% elettrico nell'immediato.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
3