I problemi software della VW ID.3 appartengono al passato, il brand ha risolto tutto

I problemi software della VW ID.3 appartengono al passato, il brand ha risolto tutto
di

La Volkswagen ID.3 è probabilmente la vettura completamente elettrica sulla quale gli automobilisti europei hanno concentrato maggiormente la loro attenzione nel corso degli ultimi mesi, nonché una delle auto più importanti degli per la casa automobilistica tedesca, in quanto rappresenta un modello sul quale Volkswagen ha puntato tutto.

Certo, se la VW ID.3 non ingrana come sperato, il marchio proseguirà sul sentiero delle auto elettriche, in quanto il meccanismo di trasformazione è stato già messo in moto tramite investimenti enormi, e non si torna più indietro oramai.

A ogni modo il successo della berlina EV non pare essere in dubbio, in quanto le prime settimane di commercializzazione hanno fatto registrare un volume di vendita quasi insperato. A ottobre infatti la ID.3 è stata l'auto elettrica più venduta d'Europa, in quanto ha superato persino la apprezzatissima Tesla Model 3 e la solida Audi e-tron.

Bisogna dire però che fino a pochi mesi fa il clima intorno al modello era a dir poco pessimistico. Lo sviluppo era in ampio ritardo, la produzione non aveva ancora raggiunto i ritmi sperati e, cosa forse ancora più importante, il software di bordo degli esemplari già assemblati o ancora in fase di costruzione sembrava avere delle falle considerevoli: la casa tedesca aveva pensato di tenere molte feature disabilitate, almeno durante i primi mesi dal lancio.

A luglio i rumors si erano fatti catastrofici, e arrivavano persino a insinuare della sostituzione di un dirigente per i vari problemi che avrebbero continuato ad affliggere la macchina. Adesso però tutta quest'aria negativa pare si sia totalmente dissolta: grazie al lavoro costante e a ritmi serratissimi, il team interno è riuscito a consegnare le Volkswagen ID.3 europee con un software pienamente funzionante. A rivelarlo è un portavoce del brand per Autonews Europe.

Gli esemplari i quali non possono essere sistemati a distanza verranno pertanto richiamati e aggiustati in fabbrica in modo gratuito. Alla restituzione del veicoli i clienti si ritroveranno tra le mani la feature head-up display tramite realtà aumentata assolutamente funzionante. Non mancherà inoltre un'aggiunta veramente interessante: il sistema di navigazione indirizzerà il conducente verso la destinazione finale anche attraverso degli indicatori di direzione proiettati sul parabrezza.

Insomma, tutto è bene quel che finisce bene, ma vogliamo chiudere rimandandovi a un test svolto proprio sulla berlina elettrica Volkswagen: la ID.3 ha permesso di valutare lo stato delle infrastrutture per la ricarica in Italia.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1