Primi render del B-SUV Alfa Romeo con piattaforma PSA

Primi render del B-SUV Alfa Romeo con piattaforma PSA
di

In casa Alfa Romeo c'è grande fermento per il rilascio del SUV Tonale, un'altra vettura però è molto attesa dagli appassionati del Biscione: pensiamo al nuovo B-SUV della casa, più compatto del Tonale ma non meno aggressivo, del quale possiamo ammirare oggi i primi render.

L'auto, un crossover in piena regola, dovrebbe affacciarsi sul mercato europeo nel 2022, andando di fatto a sostituire la sportiva MiTo. Un'operazione molto simile a quella messa in atto da Ford, che ha trasformato la sua selvaggia Puma in un crossover a tutti gli effetti, muscoloso e pronto per il traffico cittadino.

Questo B-SUV di Alfa Romeo potrebbe essere il primo modello del marchio figlio della fusione PSA-FCA, con le due compagnie intente a condividere più di una tecnologia. La vettura potrebbe infatti godere della piattaforma CMP (Compact Modular Platform) su cui PSA ha sviluppato la nuova Peugeot 2008 così come la nuova 208, che come sappiamo sono anche elettriche.

Anche il B-SUV Alfa Romeo dovrebbe essere pronto per una variante a zero emissioni con batteria da 50 kWh, 300 km di autonomia e motore da 136 CV, una configurazione identica a quella vista con la e-2008 (e siamo certi che gli appassionati Alfa Romeo stanno storcendo il naso in questo momento...). In campo "tradizionale", saranno presenti a listino anche i motori a benzina 3 cilindri visti sulla 2008, da 100 a 150 CV.

Il nuovo B-SUV, i cui render sono stati pubblicati da AutoExpress che ha realizzato l'esclusiva, dovrebbe arrivare sul mercato solo con trazione anteriore, con Alfa Romeo che dovrebbe lasciare la trazione integrale e la tecnologia plug-in solo per Tonale.

Quanto è interessante?
1
Primi render del B-SUV Alfa Romeo con piattaforma PSA