Le prime Tesla Model Y cominciano a uscire dall'impianto texano

Le prime Tesla Model Y cominciano a uscire dall'impianto texano
di

La Tesla Model Y è una delle vetture elettriche più attese d'Europa. Negli Stati Uniti e in Cina il crossover a zero emissioni viene già prodotto e consegnato da tempo ai cittadini locali, ma a quanto pare gli esemplari assemblati non sono sufficienti a soddisfare la crescente domanda.

Come abbiamo già riportato nel corso della giornata di ieri, alcuni fattori stanno causando un importante accumulo di richieste per vetture nuove di zecca, per cui in molti casi gli ordini stanno già slittando al 2022.

Tesla però sta tirando su nuovi stabilimenti a ritmo incessante, e a breve assisteremo alla piena produttività del nuovo impianto texano. Il via ai lavori è stato dato nel luglio del 2020 e, date le dimensioni del progetto, possiamo sicuramente affermare che la costruzione si concluderà in tempi da record.

Nel frattempo, come segnalato dall'account Twitter Tesla Owners Online, da Austin stanno cominciando ad uscire le prime Model Y di pre-produzione. Non sappiamo quanto l'esemplare in verniciatura nera sia vicino alla sua versione definitiva, ma siamo pronti a scommettere che non si discosterà sensibilmente da essa. A qualcuno risulterà sorprendente il fatto che Tesla abbia già avviato l'assemblaggio di Model Y, ma in realtà già all'inizio di aprile la compagnia condivise delle foto che evidenziavano la presenza in loco di robot sulle linee produttive.

Ovviamente questo non significa che in un paio di settimane dalla fabbrica texana cominceranno ad uscire centinaia di esemplari al giorno, sia per i problemi in termini di forniture che si nascondono nei fattori accennati in apertura, sia perché dei settori dell'impianto non sono ancora stati ultimati.

In attesa di aggiornamenti in tal senso vogliamo parlarvi anche della Gigafactory di Berlino: nonostante i contrattempi, la piena operatività potrebbe arrivare entro il mese di ottobre. Da quel momento lo stabilimento inizierà a costruire Model Y a ritmi elevati, ma non è detto che i SUV monteranno per forza le nuove celle 4680. Il CEO di Tesla Elon Musk aveva promesso che le Model Y europee avrebbero montato batterie di ultima generazione, ma a quanto pare dovrà rinviare di qualche mese il suo ambizioso piano.

FONTE: teslarati
Quanto è interessante?
1