Prezzi gonfiati e clienti discriminati: rivenditore auto pagherà 9 milioni di euro

Prezzi gonfiati e clienti discriminati: rivenditore auto pagherà 9 milioni di euro
di

Negli USA alcuni rivenditori di automobili non se la stanno passando benissimo, anche perché si stanno complicando la vita da soli - complicandola di conseguenza agli utenti. Dopo le condanne a due rivenditori Nissan, oggi tocca pagare a un dealer dell'Illinois.

In Arizona due rivenditori Nissan sono stati condannati a risarcire diversi clienti e a pagare sanzioni e spese legali per aver pubblicizzato prezzi che poi non corrispondevano a realtà - poiché gli utenti venivano forzati a comprare costosi optional. In totale vi erano in ballo 500.000 dollari, è andata molto peggio però a un rivenditore dell'Illinois.

Secondo quanto riportato da CBS News, il Napleton Automotive Group di Oakbrook Terrace, in Illinois per l'appunto, è stato accusato di aver gonfiato i prezzi delle auto senza il permesso degli utenti e di aver discriminato alcuni clienti di colore. Secondo le prove raccolte dalla Federal Trade Commission il gruppo avrebbe guadagnato circa 70 milioni di dollari grazie ai prezzi gonfiati tornando indietro fino al 2017. Samuel Levine, direttore della FTC, pensa che ci siano gli estremi per chiedere un maxi risarcimento di 10 milioni di dollari, la cifra più alta mai chiesta dalla FTC nella sua storia, con almeno 9,9 milioni di dollari che tornerebbero nelle tasche dei cittadini raggirati.

Negli USA questi prezzi gonfiati sono la causa diretta delle cosiddette "Junk Fees", commissioni spazzatura, che potevano riguardare servizi e prodotti, da assicurazioni Full Optional a protezioni per la vernice e quant'altro. Tutte spese inserite in maniera occulta all'interno di contratti da 60 pagine, un modus operandi riscontrato - secondo la denuncia - in almeno 8 delle 50 concessionarie del gruppo.

Come se tutto questo non bastasse, il Napleton Automotive Group è accusato anche di discriminazioni nei confronti di clienti di colore, a cui per il noleggio toccava pagare 99 dollari e più come add-on e 198 dollari extra di interessi mensili, solo per il colore della loro pelle. Secondo la FTC, Napleton Automotive Group avrebbe fatto pagare a un cliente rimasto anonimo 4.000 dollari extra senza alcun motivo.

Il Gruppo si è dimostrato disponibile a pagare la richiesta della FTC, ancora adesso però respinge le accuse. Il portavoce dell'azienda ha detto che queste arrivano sulla base di interpretazioni dei dati statistici e che non ci sono reali prove degli illeciti. Nonostante questo la società si è detta pronta a pagare per risolvere la questione in maniera bonaria...

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1