Presentata la Radical Rapture, pensata per la pista ma anche per la strada

Presentata la Radical Rapture, pensata per la pista ma anche per la strada
di

La Radical Rapture può sembrare un'auto esclusivamente da pista ma, nonostante il suo aspetto, è già perfettamente omologata per sfrecciare tra le strade di tutta Europa.

Il Goodwood Festival of Speed regala sempre forti emozioni agli appassionati delle quattro ruote e neanche quest'anno si smentisce, mostrando al pubblico tanti nuovi bolidi, tra i quali si fa notare la Rapture di Radical Sportscar - oltre alla nuova Ford GT MK II.

È fatta per portare in strada "performance ineguagliabili grazie all'enorme esperienza britannica nell'ingegneria e nel design di auto sportive di massimo livello" secondo Radical stessa. Il messaggio è chiaro: l'obiettivo è cercare di mettere in strada il massimo delle performance possibili derivanti da tecnologie pensate per la pista.

La Rapture utilizza una scocca leggerissima, unita a un motore EcoBoost da 2.3 litri fornito da Ford ma modificato e munito di turbo. La potenza raggiunta è di 350 cavalli e 434 Nm di coppia. Il cambio è un sei rapporti con comandi al volante.

Le sospensioni consistono in una versione rivista e migliorata delle Nik-link proprietarie, dotate di ammortizzatori regolabili in base all'uso. L'abitacolo strizza particolarmente l'occhio alla pista: cruscotto minimale con un piccolo display digitale montato sul volante, sedili da corsa sagomati dotati di imbracatura e di poggiatesta integrati. Radical mette anche a disposizione degli acquirenti un pacchetto di lezioni per la guida sui tracciati.

I preordini sono già aperti e le prime consegne sono in programma per la fine di agosto. Insomma, da Goodwood sono in arrivo tante novità, tenetevi aggiornati sulle pagine di Everyeye nelle prossime ore se non volete perdervele.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
4
Presentata la Radical Rapture, pensata per la pista ma anche per la strada