di

Oggi è davvero un gran giorno per Dacia, in quanto ha appena rivelato la sua prima vettura completamente elettrica. Si tratta della Dacia Spring Electric, un piccolo crossover dal prezzo "imbattibile".

Annunciata inizialmente nel marzo 2020 come concept, adesso abbiamo la possibilità di ammirare la versione di produzione grazie al breve video in alto e soprattutto all'evento Renault eWays di Denis Le Vot, membro del comitato esecutivo del Gruppo Renault. In molti ovviamente si interrogano circa il prezzo al consumatore, da sempre marchio di fabbrica del brand, ma per ora in quanto a dettagli dobbiamo limitarci all'aggettivo riportato in alto.

Dal design generale è palese non si tratti di un modello nuovo in ogni sua componente, poiché condivide con la Renault City K-ZE cinese parecchi elementi. La Dacia Spring Electric misura 3.734 mm in lunghezza, 1.770 mm in larghezza (specchietti inclusi) e 1.516 mm in altezza per un passo di 2.423 mm. Le dimensioni la avvicinano più alla Renault Twingo che alla Dacia Sandero (ecco il modello 2020).

L'energia atta al movimento è derivata da un pacco batterie agli ioni di litio da 26,8 kWh, il quale fornirà il necessario ad un piccolo motore da 45 cavalli di potenza e 125 Nm di coppia. Date le scarse capacità, Dacia non ha fornito dati per quanto concerne lo scatto da 0 a 100 km/h, mentre conosciamo la sua velocità massima: 125 km/h. La vettura garantirà al conducente 225 chilometri di autonomia per singola carica in ciclo WLTP, mentre per in città il range si attesta sui 295 chilometri. A ogni modo, dato lo scopo per la quale è stata sviluppata, assicura una certa tranquillità.

Per chi invece desidera percorrere qualche metro in più prima di recarsi alla colonnina, Dacia ha pensato al tasto Eco, in grado di aumentare l'autonomia del 10 percento limitando la potenza a 31 cavalli e la velocità a 100 km/h. Il vantaggio di una batteria tanto piccola inoltre è palese: bastano meno di 14 ore per una ricarica completa attraverso una presa casalinga, e meno di 5 ore con un normale Wallbox privato. Infine, con un connettore a corrente diretta, si può arrivare all'80 percento di carica in meno di un'ora.

Passando all'abitacolo, la Dacia Spring Electric dovrebbe ospitare senza problemi quattro adulti, mettendo loro a disposizione un bagagliaio da 600 litri. Il cruscotto è molto simile a quello già visto con la Renault City K-ZE, e l'equipaggiamento di bordo includerà quattro finestrini con alzacristalli elettrici, clima manuale, sistema multimediale Media Nav, sensori di parcheggio posteriori, display da 7 pollici per l'infotainment, navigazione satellitare, radio DAB, Apple Carplay e Android Auto, Bluetooh e una presa USB.

In attesa del prezzo ufficiale vi rimandiamo a una nuova vettura del Gruppo Renault. Stiamo parlando della Renault Mégane eVision: un veicolo completamente elettrico che punta a reinventare il concetto di hatchback.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1