Porsche, Volkswagen e Mazda puntano sugli e-fuel: "I motori termici non moriranno"

Porsche, Volkswagen e Mazda puntano sugli e-fuel: 'I motori termici non moriranno'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Lo scorso 6 aprile vi abbiamo riportato le ultime dichiarazioni di Matthias Rabe, capo tecnico di Volkswagen, convinto che i motori a benzina e diesel abbiano ancora molto da dire. Beh Rabe non è da solo...

Il tecnico del brand tedesco ha puntato tutte le sue carte sui carburanti a basso impatto ambientale, anche detti e-fuel. Secondo Rabe infatti grazie a questi nuovi carburanti, ricavati da fonti rinnovabili, i motori tradizionali esisteranno senza problemi per almeno altri 30 anni. Ebbene il tecnico VW è in buona compagnia: a pensarla allo stesso modo ci sono anche Oliver Blume, CEO di Porsche (anche se parliamo sempre del Gruppo Volkswagen), e Mazda.

Blume ha detto appena lo scorso mese: "Continueremo a montare motori a benzina nella 911, li miglioreremo anno dopo anno. Stiamo continuando a investire in motori termici, sono fondamentali per noi e per la 911 in particolare. Abbiamo anche calcolato che grazie ai carburanti sintetici riusciremo a diminuire le emissioni di CO2 con i nuovi motori".

Porsche del resto sta testando gli e-fuel già da tempo con la 993, mentre Mazda è convinta che il 95% della sua produzione nel 2030 riguarderà motori tradizionali "combinati in qualche modo con propulsori elettrici". Ci sarà comunque bisogno di benzina per far funzionare questi mezzi "del futuro", motivo per cui il brand sta lavorando ai carburanti sintetici. Nonostante questo proprio Mazda sta per lanciare la nuova MX-30 elettrica, con batteria da 35,5 kWh, segno che ancora c'è molto caos e incertezza nel mondo automotive, c'è chi non ha del tutto il coraggio per fare il grande salto elettrico...

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1