Porsche ha sottostimato l'enorme richiesta di Taycan: la prima EV del brand sta spopolando

Porsche ha sottostimato l'enorme richiesta di Taycan: la prima EV del brand sta spopolando
di

Fin dalla sua commercializzazione, la Porsche Taycan ha immediatamente attirato gli acquirenti, che l'hanno portata tra i modelli di maggiore successo della casa automobilistica tedesca. Oliver Blume, CEO del brand, ha appena affermato che l'elevatissima domanda attuale era del tutto inaspettata.

"La nostra capacità produttiva originaria per la Taycan era di 20.000 unità annue, ma ne abbiamo vendute altrettante soltanto nella prima metà dell'anno." Così il dirigente ha commentato in occasione dell'IAA Mobility che si sta tenendo proprio in questi giorni a Monaco di Baviera.

"Gli ordini imminenti hanno raggiunto livelli enormi, e vanno bene anche in Cina." Blume ha aggiunto che la scarsità globale di semiconduttori sta interessando anche il Gruppo Volkswagen. Purtroppo, come abbiamo più volte riportato, questo non è un problema che sparirà in pochi mesi. Di recente il CEO di Daimler si è detto pessimista sulla questione ribadendo che la situazione perdurerà fino al 2023. Nel frattempo Toyota si è vista costretta a tagliare il 40 percento della produzione globale di auto proprio per mancanza di chip e, ci teniamo a ricordarlo, stiamo parlando della più grande casa automobilistica al mondo.

Chiaramente le compagnie specializzate nella produzione di processori non se ne stanno con le mani in mano. TSMC ad esempio vuole mettere fine alla crisi nel più breve tempo possibile, ma è lecito presupporre che i primi effetti di questi sforzi avranno effetto sul medio periodo.

FONTE: autoblog
Quanto è interessante?
4