INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il reparto Manufaktur è ormai noto per la creazione di veicoli speciali basati su qualunque modello della gamma Porsche, che oggi aggiunge un nuovo pezzo unico alla collezione, con un esemplare unico di 911 Turbo S dedicata alle vittorie di Pedro Rodriguez de la Vega, il pilota messicano più vittorioso in Formula 1 e nelle Endurance.

Pedro infatti aveva corso in entrambe le discipline, ma le più grandi soddisfazioni se le tolse nelle gare di durata. Tuttavia in Formula 1 ottenne vittorie e podi negli anni ‘60, correndo con Ferrari, e nel 1968 vinse anche la 24 ore di Le Mans assieme a Julien Bianchi, alla guida di una Ford GT40.

Nel corso della sua carriera gli venne dato anche il nomignolo “Cat’s Eyes”, occhi di gatto, data la sua maestria durante la guida in notturna e sul bagnato. Dal 1969 mise la sua maestria nelle mani di Porsche, con cui negli anni successivi, 1970 e 1971, vinse il Campionato Mondiale Marche.

Il 2021 segna il 50° anniversario dalla sua morte, avvenuta durante la 200 miglia del Norisring nel 1971, mentre si trovava alla guida di una Ferrari 512, e per questo motivo Porsche ha deciso di dedicargli un’auto speciale, e unica.

Per allestire questa 911 Turbo S, la casa di Zuffenhausen ha chiesto anche l’aiuto della famiglia di Rodriguez, ed è nata così questa one-off che veste gli stessi colori “Gulf” della Porsche 917K con cui il pilota messicano vinse nel ‘70 e nel ‘71. Sul cofano e sulle portiere campeggia il numero 2 e la parte inferiore dell’alettone posteriore porta i nomi di tutti i successi firmati da Pedro a bordo di una vettura Porsche.

Il tema blu-arancio Gulf continua anche all’interno dell’abitacolo, con pelle e Alcantare blu scuro a contrasto con le cuciture e altri dettagli in arancione. Il battitacco in carbonio invece porta il nome e la firma del pilota, che vengono illuminati grazie ai LED. Inoltre è presente la silhouette di una Porsche 917 che porta il tricolore messicano, e che viene poi cucita anche sui poggiatesta dei sedili.

I dettagli non finiscono qui, ma Porsche ha dichiarato che solo il futuro proprietario della vettura riuscirà a goderseli tutti quanti, e ne troverà di nuovi addirittura dopo tre settimane passate con la vettura. In ogni caso l’auto arriverà con la registrazione dell’inno messicano, e vi spieghiamo il perché.

Quando Rodriguez vinse all’esordio il suo primo GP di Formula 1 in Sud Africa, nel 1967, nessuno si aspettava un suo successo, e per la cerimonia del podio non c’era alcuna copia dell’inno, e sbagliarono pure la bandiera da esporre. Insomma, da quel giorno, il pilota ha portato sempre con sé una cassetta con l’inno e la bandiera del suo paese.

Questo esemplare verrà messo all’asta per la fine dell’anno, e i proventi della vendita andranno in beneficienza per degli enti di beneficenza messicani. La cifra di partenza sarà di 249.000 dollari, vale a dire circa 210.780 euro, al cambio attuale.

FONTE: Autoblog
Quanto è interessante?
1
Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911