Porsche innova ancora: ecco i sedili stampati in 3D per 911, Cayman e Boxster

Porsche innova ancora: ecco i sedili stampati in 3D per 911, Cayman e Boxster
di

Oramai sono passati alcuni anni da quando il Gruppo Volkswagen ha cominciato ad investire sulla stampa 3D, e dalla seconda metà dello scorso hanno ha iniziato a raccogliere i primi frutti di questi sforzi. Giusto per fare un esempio, Porsche stampa in 3D alcune parti ottenendo risultati notevoli.

Adesso però la casa automobilistica premium ha rincarato la dose passando ad un altro elemento: il brand ha avviato la produzione di sedili con stampaggio 3D da indirizzare verso alcuni specifici modelli riducendone il peso complessivo e migliorandone delle caratteristiche.

Ovviamente le unità sono state ampiamente testate per evitare spiacevoli sorprese, e alcune settimane fa Porsche ha ultimato le ultime modifiche in vista della commercializzazione definitiva, per cui a breve i clienti potranno, tramite il programma Performance Parts del marchio di Stoccarda, selezionare da Porsche Tequipment questi sedili dal costo extra. Per il momento l'iniziativa riguarda le Boxster, le Cayman e le 911, che dal febbraio 2022 riceveranno la personalizzazione aggiuntiva visibile anche con il configuratore ufficiale online.

A ogni modo, l'intenzione non comprende soltanto il miglioramento tecnico, bensì il team ha deciso oltretutto di restituire un'estetica unica. La sezione centrale è certamente peculiare, e incarna quella che sfrutta di più la stampa 3D. Il poggiatesta poi è sorretto da una struttura forata molto peculiare, e come nota a margine sottolineiamo i tre diversi gradi di rigidità selezionabili per lo schienale, cosa che verrà ripresa anche dalla Mission R vista allo IAA Mobility tenutosi alcune settimane fa a Monaco di Baviera.

"I sedili adattabili ad ogni pilota sono disponibili da parecchio tempo nel motorsport professionale. Adesso però Porsche offre la personalizzazione anche per la strada con diversi gradi di rigidità come standard. Durante i test iniziali, sono rimasto impressionato dall'ergonomia, la seduta leggermente più bassa e il supporto maggiore sono i punti di forza dei sedili per le auto da corsa. Anche la ventilazione passiva è impattante." Così il test driver Porsche, Lars Kern, ha commentato nel merito della questione.

Da parte nostra speriamo non soltanto che Porsche estenda la tecnologia a tutti i modelli proprietari, ma anche che altre compagnie decidano di adottare soluzioni simili.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1
PorschePorschePorschePorsche