di

I ragazzi di Top Gear hanno messo assieme un immaginario degno di Fast and Furious pochi giorni fa, portando sul tracciato di Portimao una Porsche 935, una McLaren 720S Spider e una Mercedes-AMG GT R Pro. E per farci cosa, direste voi? Ma, ovviamente, per una drag race.

Ma prendiamola da lontano e parliamo prima di numeri. La Porsche 935 del 2019 è una vettura realizzata sulle fondamenta della 911 GT2 RS, bolide da corsa dal quale eredita molti elementi. Il più importante è il motore bi-turbo in linea da 3,8 liti e generante 700 cavalli di potenza i quali, grazie ad un peso inferiore ai 1.400 kg, le permettono un'accelerazione e un'agilità senza limiti.

A seguire troviamo la McLaren 720S Spider, ammiraglia convertibile della casa automobilistica britannica. Sotto al suo cofano batte un cuore da 710 cavalli, prodotti da un V8 anch'esso bi-turbo da 4,0 litri. In potenza e coppia siamo quindi leggermente sopra la Porsche, ma il peso è un fattore negativo, perché ammonta a 1470 kg.

La Mercedes-AMG GT R Pro sembra essere lì per caso, designata quasi a sconfitta ben prima della prova, poiché i numeri le sono sfavorevoli. Il peso, per cominciare, è di 1573 kg. La potenza si limita a "soli" 577 cavalli e nonostante si tratti di una fantastica vettura pare avere davanti a sé una montagna altissima da scalare.

Non vi riveliamo la vincitrice, per scoprirlo dovrete guardare il video. Ma nel frattempo vi indichiamo un video, che vede una McLaren P1 GTR calcare per la prima volta l'asfalto urbano scuotendo l'Autobahn.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
3