INFORMAZIONI SCHEDA
di

Da un po' di anni a questa parte i produttori di bolidi sportivi hanno smesso di concentrarsi sulla velocità massima (eccezion fatta per le hypercar), e hanno pertanto deciso di puntare tutto sulle prestazioni in accelerazione o sul limare quanto più possibile i tempi sul giro.

In tal senso gli ultimi anni hanno visto approdare sul mercato supercar rapidissime come la McLaren 720S, la sua variante potenziata, e cioè la incredibile 765LT, l'ibrida Ferrari SF90 Stradale e tante altre. Continua però a stupire l'ultima generazione di Porsche 911 Turbo S la quale, nonostante non goda di un output in grado di rivaleggiare con le supercar più potenti, riesce comunque ad accelerare da prima della classe.

I ragazzi di carwow hanno voluto quindi prendere un esemplare della sportiva tedesca per metterlo alla prova contro una Nissan GT-R Nismo e una Audi R8 V10. Prima di lasciarvi al video in alto dobbiamo addentrarci nelle specifiche tecniche per creare il contesto ideale.

Iniziamo con la 911 Turbo S. Essa si muove grazie ad un fenomenale sei cilindri in linea bi-turbo da 3,8 litri, capace di erogare ben 650 cavalli di potenza e 800 Nm di coppia scaricati verso tutte e quattro le ruote tramite un cambio automatico a doppia frizione e otto rapporti. La massa è pari a 1.650 kg.

A seguire troviamo la Nissan GT-R Nismo, la quale si muove grazie ad un V6 twin-turbo da 3,8 litri in grado di sprigionare 600 cavalli di potenza e 652 Nm di coppia inviati alle quattro ruote attraverso un cambio automatico a doppia frizione e sei rapporti. Il suo peso ammonta a 1.725 kg.

In ultimo veniamo alla Audi R8 in variante Performance, che dal suo canto sfoggia un enorme V10 da 5,2 litri dall'output di 620 cavalli di potenza e 580 Nm di coppia. Anche nel suo caso la trazione è integrale, mentre il cambio è un automatico a doppia frizione e sette rapporti. La sua massa invece la pone in vantaggio fra le contendenti: 1.595 kg.

Guardando ai numeri ci verrebbe da squalificare in primis la supercar giapponese, in quanto è la macchina meno potente e al contempo la più pesante in assoluto del trio. Gli appassionati di motori sanno benissimo però che non sempre le specifiche incoronano la vincitrice, poiché gli elementi e le variabili in gioco sono molteplici.

Per scoprire i tempi sul quarto di miglio non dovete far altro che visionare per intero il video in alto, ma per avviarci a chiudere vogliamo restare in tema di drag race mostrandovi altre due sfide interessanti. La prima vede contrapposte una Corvette C8 ed un Ram TRX, mentre la seconda ha come protagoniste una Ferrari SF90 Stradale e una McLaren 765LT.

Quanto è interessante?
1