Questa Porsche 911 GT2 RS monta un evidente spoiler whaletail

Questa Porsche 911 GT2 RS monta un evidente spoiler whaletail
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'alettone posteriore di una normale Porsche 911 GT2 RS ovviamente non serve soltanto a scopi estetici, bensì aggiunge un certo carico aerodinamico al retrotreno incollando la vettura al suolo e incrementandone le prestazioni in pista.

Ansioso di trasformare il look della sportiva tedesca, il designer Khyzyl Saleem ha rimosso l'ala tradizionale per rimpiazzarla con un grosso spoiler posteriore whaletail dall'aspetto peculiare, e sicuramente capace di catturare l'occhio dell'osservatore.

Il suo design prende ispirazione direttamente dalla Porsche 911 Turbo originale e dalla 911 Carrera 3.0 RS, ma non sono ancora stati condivisi i dati in merito al carico verticale, né alle differenze tecniche rispetto all'alettone di serie. In realtà questa nuova soluzione potrebbe ridurre il coefficiente aerodinamico, col risultato di aumentare la velocità di punta della vettura.

Il post Instagram in fondo alla pagina evidenzia le forme dello spoiler, che non parte dalla punta della coda, e infatti si aggancia quasi alla fine del tettuccio per poi divergere in modo piuttosto ampio dalla silhouette standard della 911 GT2 RS, sporgendosi di molti centimetri sul paraurti posteriore. Oltre a questo non possiamo non notare un set di cerchi sportivi Manthey Racing con dettagli in verde acido ripresi dalla roll cage installata all'interno dell'abitacolo. Assolutamente da menzionare è anche il nuovo sistema di sospensioni, che consente un abbassamento dell'assetto alquanto significativo.

Per i possessori di una Porsche 911 di passata generazione sedotti dalla proposta ci sono buone notizie, poiché Saleem in effetti ha rivelato di essere interessato nella produzione di questo tipo di spoiler per vari modelli di 911, incluse le varianti GT3 e GT3 RS.

Per chiudere restando presso la casa automobilistica di Stoccarda vogliamo rimandarvi alla presentazione della Porsche 911 GT3 di ultima generazione: il bolide da pista monta un enorme alettone e scarica sull'asfalto più di 500 cavalli di potenza. Oltretutto, nonostante il declino inesorabile del cambio manuale in favore delle unità automatiche o robotizzate, il marchio ha deciso di riproporre la sua nuova GT3 anche con un manuale: i clienti della casa ne vanno matti.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1