Polestar costruirà auto elettriche senza emettere CO2, il piano è ambiziosissimo

Polestar costruirà auto elettriche senza emettere CO2, il piano è ambiziosissimo
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Alcune ore fa Polestar ha comunicato un piano estremamente ambizioso: quello di costruire auto elettriche presso stabilimenti a emissioni zero di carbonio entro il 2030. Difatti i modelli del brand non saranno gli unici elementi privi di gas di scarico.

Al momento si tratta di una delle strategie più rapide in assoluto tra quelle che vedono le case automobilistiche impegnate nell'intendo di raggiungere la carbon neutrality. Il CEO di Polestar, Thomas Ingenlath ha appena affermato che spostare la produzione ad aziende terze rappresenta un pretesto per non impegnarsi personalmente.

"Spingendo noi stessi verso la creazione di auto totalmente carbon neutral, saremo forzati a raggiungere obiettivi che superano le attuali possibilità. Dovremo mettere in discussione qualunque cosa, innovare e guardare a tecnologie esponenziali per progettare a zero emissioni." Queste le chiarissime parole di Ingenlath sulla questione.

Dal suo discorso si evince la voglia di puntare sulle risorse umane, tecnologiche e monetarie interne, per cui non è così improbabile che il brand svedese possa in futuro costruire sulle sue linee produttive quasi ogni componente di una vettura, batterie comprese.

Al momento però non ci sono dettagli specifici sul processo denominato Polestar 0, ma è chiaro che inizialmente la compagnia proverà ad ridurre e incrementalmente eliminare l'emissione di CO2 proveniente dalla produzione dei fornitori.

Nel frattempo la dirigente delle operazioni di sostenibilità Polestar, Fredrika Klarén, ha aggiunto:"Facciamo prodotti elettrici, per cui non dobbiamo preoccuparci del fatto che i motori a combustione producano emissioni tossiche, ma questo non significa che abbiamo già fatto il nostro lavoro. Da oggi in poi dovremo lavorare per eradicare le emissioni derivanti dalla produzione. Questo è un periodo nonché un'era storica per le case automobilistiche, è un'opportunità per cogliere l'attimo, fare di meglio e costruire il sogno dell'impatto zero del carbonio e di bellissime auto riciclabili."

Insomma, Polestar sta viaggiando già a mille verso i suoi ambiziosi obiettivi i quali, lo specifichiamo, sono incredibilmente difficili da realizzare nel breve termine. L'impegno è però in ogni caso apprezzato, ma avviandoci a chiudere senza allontanarci dal marchio vi consigliamo in primis di dare un'occhiata ai test Euro NCAP della Polestar 2, la quale è una delle auto più sicure del momento, e infine di tenere in conto una problematica che interessa gli automobilisti intenzionati a sfruttare la macchina in pista: le cinture di sicurezza possono infastidire il conducente.

FONTE: autocar
Quanto è interessante?
1