Ford GT90: perfino gli pneumatici erano eccentrici e fenomenali

Ford GT90: perfino gli pneumatici erano eccentrici e fenomenali
di

La riscoperta della Isdera Commendatore 112i, che andrà all'asta a Parigi in questi giorni, ha dato via nei social ad una mini celebrazione delle supercar anni '90. Alcune di queste vetture come Ford GT90, Ford Indigo, Italdesign Calà, McLaren F1 e Ferrari F50 sono legate dalla loro inclusione in Need for Speed II.

I ricordi adolescenziali sono spesso i più preziosi ed è quindi comprensibile che un'intera generazione abbia a caro concept car durate il tempo di un salone dell'automobile. Le nuove generazioni possono scoprire i dettagli più marginali delle auto virtuali grazie ai fantastici modelli poligonali di Gran Turismo Sport o studiare i motori minuziosamente ricreati in Forza Horizon 4, possibilità che non erano concesse negli anni '90. Vedendo una foto pubblicata su Instagram si scoprono così gli pneumatici della Ford GT90... arricchiti dalla presenza del logo! La scoperta ha fatto letteralmente impazzire il nostro collega Adam Ismail, redattore di Jalopnik.

EA Canada e Pioneer Productions hanno però insegnato ai giocatori di NFS altre particolarità della GT90 del 1995, come ad esempio le piastrelle di ceramica utilizzate per proteggere il corpo vettura dal calore prodotto dal V12 da 5,9 litri. Una tecnologia presa in prestito dallo Space Shuttle. Questo grazie alla modalità denominata "Showcase", visibile nel video sottostante, che mostrava curiosità, storia e video delle auto del gioco... quale modo migliore per riempire lo spazio extra di cui erano dotati i CD-ROM?

Spesso alcune auto diventano iconiche grazie ai videogiochi, c'è chi ha amato Need for Speed: Most Wanted (2005) al punto di creare una perfetta replica della BMW M3 protagonista del gioco.

FONTE: Jalopnik
Quanto è interessante?
1