di

Ci troviamo nel Circuito di Mid-Ohio, un tracciato da 3,8 km sito a Lexington, Ohio, Stati Uniti. L'evento Stadium Super Trucks ha fatto da apertura all'attesa gara IndyCar. La lotta in pista si è presto trasformata in una grottesca performance da wrestler tra due piloti.

Dopo la prima gara Bill Hynes ha speronato il Super Truck di Bo LeMastus. Intervistato dalla testata The Checkered Flag, Hynes ha spiegato che l'ha fatto poiché il suo collega ha guidato in maniera sleale e pericolosa, in particolare contro Max Gordon. Stando all'accusa LeMastus ha evitato i salti, tagliato una curva e spinto Gordon mentre era in volo pur di stare davanti. “Ogni volta che un pilota sale su di un'auto da corsa, può essere la sua ultima volta in macchina, l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno sono altri piloti che ci mettono in pericolo”, ha dichiarato Bill Hynes.

Dopo lo scontro LeMastus è sceso dal veicolo togliendosi casco e affrontando verbalmente il collega, Hynes dopo qualche secondo reagisce sferrando un pugno. La scena si fa decisamente comica quando LeMastus prende il volante della sua auto e lo usa come un frisbee o un chakram, colpendo in pieno l'avversario. La rabbia di Hynes viene sfogata sul casco di LeMastus, distrutto violentemente a terra. L'arrivo dei soccorsi placa il principio di rissa. L'ultima scena vede LeMastus prendere di forza un estintore da bordo pista, per poi scappare rinunciando a chissà quale diabolico piano.

Robby Gordon, proprietario della Stadium Super Trucks, non è sembrato infastidito dal folle accaduto. Entrambi i piloti hanno successivamente dichiarato su Facebook di aver seppellito l'ascia di guerra, relegando la rivalità alla sola pista.

Il lancio del volante ci ha in qualche modo ricordato il folle gesto di Luca Corberi nel Mondiale KZ di Kart, concluso con una rissa nell'area box. Dopo sei mesi dal lancio del paraurti, la FIA ha inflitto una squalifica di ben 15 anni al giovane pilota.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
3