di

Questa nostra sezione motori è sicuramente nata per dare spazio alle nuove notizie del mondo automotive, con un occhio di riguardo alle nuove tecnologie e alla mobilità (e micromobilità) elettrica, non mancano mai però incidenti e novità di cronaca, che talvolta non si possono ignorare. Oggi vi mostriamo un terribile furto avvenuto a Napoli.

Più precisamente siamo a Calata Capodichino, dove sei malviventi hanno preso di mira un rider, un cinquantenne con moglie e figli che si guadagna il suo onesto stipendio portando il cibo a domicilio. Nel video, ripreso da un balcone vicino al luogo dell’accaduto, si vede chiaramente come i ladri si avvicinino al rider con violenza, circondandolo e picchiandolo sul casco e non solo.

L’obiettivo? Il suo motorino, strumento fra l’altro fondamentale per il suo lavoro. L’uomo infatti fa di tutto pur di proteggere lo scooter, cercando di rimanere in sella fino all’ultimo. Poco può però una persona sola, con tanto di ingombrante zaino sulle spalle, contro sei persone, che fra l’altro lo avrebbero sicuramente rincorso in caso fosse riuscito a scappare - con il rischio aggiuntivo per il rider di essere rovinosamente speronato.

Il colpo così va a buon fine per i malviventi, con la famiglia del rider che ora chiede giustizia e solidarietà per bocca del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli - che ha anche consegnato le immagini alle Forze dell’Ordine. Il furto è avvenuto lo scorso 2 gennaio, per un 2021 iniziato non proprio nel migliore dei modi per i rider italiani.

Quanto è interessante?
3